Agguati, Soviero: “In Irpinia il crimine organizzato è forte”

L’INTERVENTO – All’indomani dell’agguato avvenuto nel vallo di Lauro ai danni di Giulio Maffettone, ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Nola, parla il procuratore antimafia Francesco Soviero, profondo conoscitore delle dinamiche e della geografia dei clan irpini. “Dopo questo accadimento- dice Soviero- si rafforza la mia convinzione che la criminalità organizzata in Irpinia sia forte e presente. E’ necessario dunque partire da questa convinzione per dare una risposta decisa, ch…

L’INTERVENTO – All’indomani dell’agguato avvenuto nel vallo di Lauro ai danni di Giulio Maffettone, ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Nola, parla il procuratore antimafia Francesco Soviero, profondo conoscitore delle dinamiche e della geografia dei clan irpini. “Dopo questo accadimento- dice Soviero- si rafforza la mia convinzione che la criminalità organizzata in Irpinia sia forte e presente. E’ necessario dunque partire da questa convinzione per dare una risposta decisa, che non sia solo repressiva e giudiziaria, ma anche culturale e sociale. Ognuno, cittadini e istituzioni, deve fare la sua parte se davvero si vuol combattere il malaffare della camorra”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]