Aggredisce i Carabinieri e tenta la fuga dalla Caserma: arrestato spacciatore

Per sottrarsi al controllo, aggredisce i Carabinieri e tenta la fuga.

Un 20enne di San Potito Ultra è stato tratto in arresto, ritenuto responsabile di minaccia e resistenza aggravata a Pubblico Ufficiale, nonché di lesioni personali e danneggiamento.

L’episodio è avvenuto a Paternopoli. Il giovane è stato sorpreso in atteggiamento sospetto da una pattuglia della locale stazione dei Carabinieri.

Alla richiesta di fornire i documenti di identità, il 20enne ha dapprima insultato i Carabinieri e poi si è scagliato addosso, in una escalation di livore. I Militari, colpiti e feriti in modo lieve, sono riusciti a fermarlo con notevole difficoltà, evitando conseguenze più gravi.

Come se non bastasse, condotto in caserma, il giovane ha provato un maldestro tentativo di fuga: con un calcio ha danneggiato la porta di un ufficio, venendo prontamente bloccato.

A conclusione delle operazioni di perquisizione, il 20enne è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish e, quindi, arrestato.

Ultimi Articoli