Accusa malore in metropolitana, muore giovane irpino

Ha perso la vita su un vagone della metropolitana per via di un malore, Vincenzo Lanni, 32enne originario di Rotondi. Il giovane da pochi mesi era tornato da Firenze e si era stabilito a Napoli, per lavorare in un centro commerciale. A comuniare il tragico evento ai familiari, sono stati gli agenti del commissariato di polizia di Cervinara, avvisati dai colleghi della Polfer. A quanto pare Vincenzo soffriva di problemi cardiaci. I genitori si sono recati a Napoli per il riconoscimento di rito e …

Ha perso la vita su un vagone della metropolitana per via di un malore, Vincenzo Lanni, 32enne originario di Rotondi. Il giovane da pochi mesi era tornato da Firenze e si era stabilito a Napoli, per lavorare in un centro commerciale. A comuniare il tragico evento ai familiari, sono stati gli agenti del commissariato di polizia di Cervinara, avvisati dai colleghi della Polfer. A quanto pare Vincenzo soffriva di problemi cardiaci. I genitori si sono recati a Napoli per il riconoscimento di rito e per riportare la salma a Rotondi.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino concentrato con le ‘piccole’ per la rincorsa

8 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Adesso è necessario capovolgere quanto fatto finora. Perché dopo aver sottolineato le buonissime prestazioni dell’Avellino contro le migliori dell’attuale classifica, c’è da ricordare, anche se è doloroso, che i biancoverdi hanno perso […]

Cultura ed Eventi

Esiste l’inquilino sicuro: ecco chi è

8 Dicembre 2021 0

Esiste l’inquilino sicuro? Ossia quell’inquilino che non crea problemi di morosità e che garantisce nella massima serenità la rendita di un immobile?Gianluca Russo, Ceo di Solo Affitti Avellino ci ha spiegato come funziona la politica del marchio Solo Affitti , […]

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]