Avellino, il Capo dell’Ispettorato del Lavoro respinge le accuse: “Tutto regolare”

Tutto è stato fatto secondo normative e regolamenti.

Lo ha sostenuto da Renato Pingue, capo dell’Ispettorato interregionale del Lavoro di Napoli, attualmente agli arresti domiciliari.

Nei suoi confronti è stata emessa l’ordinanza, da parte del Giudice per le Indagini Preliminari dottor Fabrizio Ciccone.

L’indagine riguarda il Pingue quando era direttore facente funzioni dell’Ispettorato del Lavoro di Avellino. (LEGGI QUI)

Secondo gli investigatori, il 62enne dirigente beneventano avrebbe favorito alcune aziende, sottoposte ai controlli dell’Ispettorato. In cambio, avrebbe ottenuto l’assunzione del figlio, presso una di queste.

Accuse respinte con fermezza dal Pingue nel corso dell’interrogatorio di garanzia.

Il colloquio coi magistrati s’è protratto per oltre tre ore, presso il Palazzo di Giustizia di Avellino.

Il dirigente avrebbe sostenuto che tutte le procedure furono effettuate seguendo scrupolosamente le normative.

Lo stesso Pingue avrebbe pure ricordato che le aziende furono pure sanzionate.

Per cui non ci sarebbe stata agevolazione alcuna.

Per quanto riguarda le posizioni degli operai delle aziende coinvolte nella vicenda (la Antonio Capaldo SpA, con legale rappresentante il 77enne Gerardo Capaldo e la Natana.doc” rappresentata da Giovanni Attanasio) lo stesso funzionario avrebbe smentito quanto sostenuto dai lavoratori.

L’indagine, secondo fonti bene informate, però, sarebbe solo all’inizio.

Ci sarebbero diverse altre persone che dovranno fornire chiarimenti e riscontri.

Circa la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del Pingue e del congelamento dei conti per le aziende coinvolte, dovrà pronunciarsi il Tribunale del Riesame.

Dovrà essere esaminato l’incartamento sempre più voluminoso dei sostituti procuratori Cecilia De Angelis e Luigi Iglio, coordinati dal Procuratore della Repubblica, Rosario Cantelmo.

Poi potrà essere pronunciata la decisione in merito alla richiesta di revoca dell’arresto e sblocco dei conti congelati.

 

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]