Avellino, bomba al Centro per l’Impiego: arriva De Luca “Indagini rapide”

E’ un segnale brutto, inquietante: non è un petardo, è una bomba vera e propria”, sono state le prime parole del Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, giunto verso mezzogiorno ad Avellino per compiere un sopralluogo presso il Centro per l’Impiego, un ufficio che da qualche anno fa riferimento alla Regione Campania.

LEGGI PURE – Esplosione nella notte: danneggiato Centro per l’Impiego

“Un fatto preoccupante, in questo momento particolare. E’ una cosa grave che richiede una indagine accurata con risposte rapide. Ne parlerò con il premier Conte perchè la situazione è seria”, ha sottolineato ancora il Governatore facendo riferimento alla situazione economica provocata dalla mancanza di lavoro e dalle aspettatite di tantissime persone che non hanno ricevuto i sostegni promessi dal Governo e dalla Regione.

“Sono venuto a portare la mia solidarietà ai dipendenti degli uffici che in questo periodo sono oberati di lavoro e ho voluto ringraziarli di persona”, ha aggiunto pure De Luca.

Le indagini sono in corso.

Non sarà difficile individuare gli autori dell’azione che ha portato allo scoppio di una bomba carta dinanzi all’ufficio assai frequentato, dove tanta gente si rivolge agli impiegati per chiedere possibilità di lavoro.

Ci sono telecamere di sorveglianza in zona, basterà visionare i filmati per verificare le persone che si sono mosse in quella zona, in un orario in cui le strade erano praticamente deserte, intorno alle 23,45 di ieri sera.

Le indagini sono state affidate alla Digos della Questura di Avellino e vengono personalmente seguite dal Questore Maurizio Terrazzi, dal quale si attendono risultati immediati.

Lo stesso presidente De Luca ha sollecitato il responsabile dell’ordine e sicurezza della provincia di Avellino ad individuare al più presto gli autori del gesto dimostrativo.

Inutile fare chiacchiere, insomma, occorrono risposte concrete.

Ultimi Articoli

Top News

Le badanti dopo la pandemia, sono più anziane e il 60% lavora in nero

20 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Silenti ma presenti: le badanti sono quasi un milione in Italia, di cui il 60% lavora in nero. La ricerca realizzata da Acli Lombardia con il sostegno e contributo da parte di Fondazione Cariplo ha scattato una fotografia su come sono cambiate in questi anni, e soprattutto dopo oltre un anno di […]

[…]

Top News

Infantino “Fifa disapprova la Superlega, spero si sistemi tutto”

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Fatemi essere estremamente chiaro: la Fifa è una organizzazione basata sui veri valori dello sport e disapprova fortemente la creazione di una Superlega, un progetto del tutto fuori dal sistema”. Lo ha dichiarato il presidente della Fifa, Gianni Infantino, nel suo intervento al Congresso dell’Uefa in corso a Montreux. “Se alcune società […]

[…]