Autostrade per l’Italia: le motivazione della sentenza per la strage del bus

Sono state depositate le motivazioni della sentenza per la strade dell’autobus della ditta Lametta, precipitato il 28 luglio 2013 dal viadotto Acqualonga, in territorio di Monteforte Irpino, lungo l’autostrada A16 Napoli-Bari.

In quel drammatico incidente persero la vita 40 persone, compreso il conducente dell’autobus.

Fu aperta una indagine coordinata dal procuratore della Repubblica di Avellino, Rosario Cantelmo, furono rinviate a giudizio 15 persone e lo scorso 11 gennaio fu emessa la sentenza del processo di primo grado conclusosi con 8 condanne e 7 assoluzioni.

Le condanne per

Gennaro Lametta, titolare Mondotravel: 12 anni di reclusione

Antonietta Ceriola, Funzionaria Motorizzazione: 8 anni di reclusione

Gianni Marrone, dirigente Autostrade: 6 anni e mesi 6 di reclusione.

Gianluca De Franceschi, dirigente Autostrade: 6 anni di reclusione.

Paolo Berti, dirigente Autostrade: 6 anni e mesi 6 di reclusione.

Nicola Spadavecchia, dirigente Autostrade: 6 anni di reclusione

Bruno Gerardi, dirigente Autostrade: 5 anni di reclusione

Michele Renzi, direttore tronco Autostrade: 5 anni di reclusione.

Assolti invece i sette imputati

Giovanni Castellucci, amministratore delegato Autostrade

Saulino Vittorio, funzionario Motorizzazione

Riccardo Mollo, dirigente autostrade

Giulio Massimo Fornaci, dirigente autostrade

Antonio Sorrentino, dirigente Autostrade

Michele Maietta, dirigente Autostrade

Marco Perna, dirigente Autostrade

All’atto della lettura della sentenza, i parenti delle vittime urlarono il loro disappunto, soprattutto per le assoluzioni dei vertici aziendali della società Autostrade per l’Italia.

Ora sono state rese pubbliche le motivazioni della sentenza, contenute in 369 pagine, scritte dal giudice Luigi Buono

In particolare, per gli imputati assolti, è stato spiegato che non è emersa alcuna violazione per cui la disgrazia avvenuta non è riconducibile a una loro condotta omissiva colposa e soprattutto non è emerso che abbiano violato obblighi, nè è stata accertata alcuna violazione di una regola cautelare e quindi alcuna condotta colposa”.

Per quanto riguarda le barriere poste lungo il viadotto, di cui tanto si è discusso nelle perizie tecniche, viene spiegato che “la scelta di non sostituire le barriere ubicate dal viadotto Acqualonga è stata adottata dal progettista, di concerto con la sua linea, in un momento successivo a quello dell’approvazione del piano di riqualifica”. In sintesi, tutto quanto atteneva alla eventuale sostituzione di barriere, tiranti e ogni altro dispositivo di sicurezza non è addebitabile ai dirigenti assolti.

Ultimi Articoli

Top News

Da P&G e Corepla un “Gioco di Squadra” per l’economia circolare

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Inaugurato a Explora, il Museo dei bambini di Roma, “Gioco di Squadra”, un nuovo exhibit, realizzato con il supporto di Procter&Gamble e Corepla, dedicato all’Economia Circolare.“In P&G siamo ben consapevoli che il futuro dell’umanità è connesso al futuro del pianeta. Per questo, oltre al nostro impegno diretto in tema di sostenibilità ambientale, […]

[…]

Top News

Malattie croniche, il paziente al centro per cure più efficaci ed eque

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – «La pandemia ha messo sotto scacco il diritto alla salute. Nella prima fase l’incapacità del SSN di continuare a rispondere alla domanda di cura dei pazienti “non Covid” è stata comprensibile ma già dalla seconda ondata è risultata ingiustificabile». E’ la sentenza senza appello contenuta nel rapporto di Cittadinanzattiva su “Cittadini e […]

[…]

Top News

Draghi “Non aumenteremo le tasse”

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Un governo che cerca di non far danni è molto, ma non basta per affrontare le sfide dei prossimi anni, in primis le tensioni geopolitiche, il protezionismo, ma anche il probabile mutare delle condizioni finanziarie, il graduale affievolirsi degli stimoli di bilancio”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo […]

[…]

Top News

Storie di sport e (non solo) gaming nel nuovo progetto “Atleta Esport”

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Intrattenimento e sport. Questo il doppio obiettivo di “Atleta Esport”, nuovo brand presentato in conferenza stampa a Roma, negli studi di GECA Pubblicazioni, insieme al nuovo palinsesto del canale online Twitch Atleta Tv. Intervenendo ad eventi e fiere, Atleta Esport seguirà infatti i giocatori non solo nella loro attività competitiva, ma anche […]

[…]

Top News

Pnrr, Bonomi “Ci opporremo a chi vorrà intralciare riforme”

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La nostra preoccupazione è sulle riforme, quelle strutturali e di contesto indicate nel PNRR. E’ il motivo per cui, negli ultimi due mesi, a nome di tutti gli associati di Con?ndustria abbiamo iniziato a levare la nostra voce per dire che è una strada profondamente sbagliata, quella del gioco a risiko delle […]

[…]

Top News

Inps, Crescono i rapporti di lavoro incentivati ==

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Crescono i rapporti di lavoro incentivati, spinta da Decontribuzione Sud. Questo in sintesi il risultato del Focus Inps sulle agevolazioni contributive per l’incentivazione dell’occupazione dei lavoratori dipendenti del settore privato, pubblicato oggi, ha lo scopo di illustrare l’impatto di tali interventi su assunzioni e variazioni contrattuali, attraverso il confronto dei dati rilevati […]

[…]