Arrestato il giudice tributario Antonio Mauriello, il papà del presidente dell’Avellino

Tra i 16 destinatari dell’ordinanza applicativa di misure cautelari, per la vicenda della compravendita di sentenze, c’è pure il giudice tributario Antonio Mauriello, padre di Claudio, attuale Presidente dell’Avellino Calcio e della Scandone.

Nella lunghissima ricostruzione dei fatti, compiuta dal Gip di Salerno, Pietro Indinnimeo, il giudice tributario Mauriello avrebbe ricoperto un ruolo ”strategico e pericoloso” ostentando rapporti e contatti con esponenti politici per fare pressione sui giudici tributari di Salerno.

Con tale metodo avrebbe ottenuto sentenze favorevoli, pilotando ricorsi di società riferibili allo studio legale gestito dai figli.

In particolare una sentenza avrebbe riguardato la Sidigas del patron Gianandrea De Cesare i cui rapporti sono stati sempre particolarmente stretti con i Mauriello, tanto da scegliere poi uno dei rampolli del giudice tributario per il ruolo di presidente dell’Avellino Calcio.

Pensa solo ai soldi

Sempre secondo il Gip, per uno dei numerosi episodi racchiusi nell’ordinanza, il giudice Antonio Mauriello avrebbe consegnato 10mila euro al giudice Fernando Spanò (arrestato lo scorso maggio) per condizionare una sentenza in favore di Enerimpianti (azienda che detiene le maggioranza del capitale sociale della Sidigas spa) in merito ad un procedimento tributario di 979mila euro.

Il giudice Mauriello, nella lunghissima ricostruzione dei fatti e degli episodi accertati, secondo il Gip di Salerno appariva come il coordinatore e l’ispiratore di episodi di corruzione in atti giudiziari  “interessato esclusivamnente al danaro, asservito a logiche del tutto distoniche con il ruolo di giudice tributario e ancor più con il ruolo di componente dell’Organo di Autogoverno della Giustizia tributaria”.

Il rapporto con la Sidigas

Appare assai chiaro, adesso, il motivo del così stretto rapporto tra i Mauriello e il patron De Cesare, sicuramente dovuto a un rapporto tra professionisti e cliente ma, alla luce di quanto emerso adesso, la decisione di Gianandrea De Cesare (Claudio Mauriello presidente dell’Avellino calcio e della Scandone basket) sarebbe stata ampiamente ripagata attraversoi positivi risultati ottenuti nei vari procedimenti, soprattutto quelli di natura tributaria, dove ci sono tanti bei soldi di mezzo.

Quanto emerso per i fatti di Salerno, va ad intrecciarsi con la laboriosa indagine portata avanti dalla Procura della Repubblica di Avellino.

L’impressione è che presto possano essere scoperchiate molte pentole, con tantissimi soggetto preoccupati per la…prova del cuoco.

 

 

Ultimi Articoli

Top News

Letta “Draghi sciolga Forza Nuova”

12 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Quella è la strada da seguire e chiediamo al presidente Draghi di farlo. Ma noi abbiamo presentato una mozione perchè penso sia importante per il governo avere un ampio sostegno parlamentare rispetto a questa decisione. Deve esserci e sarebbe incomprensibile se non ci fosse”. Lo dice in un’intervista al quotidiano La Stampa […]

[…]

Top News

No green pass, sequestrato e oscurato il sito web di Forza Nuova

11 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La Polizia postale ha sequestrato e oscurato, con provvedimento della Procura della Repubblica di Roma, il sito di Forza Nuova. Il provvedimento è relativo a quanto avvenuto sabato in centro a Roma durante la manifestazione No Vax e no Green pass.(ITALPRESS).

[…]

Top News

Salvini a Letta “Sciogliere realtà violente di ogni colore”

11 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La violenza no ha colore, va sempre condannata da chiunque arrivi. Dico a Letta che sta pontificando, vogliamo fare qualcosa di serio? Tutto il Parlamento si unisca per approvare un documento contro ogni genere di violenza per sciogliere tutte le realtà che portano avanti la violenza”. Così il leader della Lega, Matteo […]

[…]

Cronaca

Ubriaco, litiga e prende a pugni la moglie: arrestato

11 Ottobre 2021 0

Ancora un episodio di violenza consumatasi tra le mura domestiche. I Carabinieri della Stazione di Lioni hanno tratto in arresto un uomo, ritenuto responsabile del reato di “Maltrattamenti contro familiari o conviventi”. I fatti si […]