Arrestato carabiniere di Monteforte Irpino ma era tutto falso: “Vita rovinata”

La sua storia ha voluto renderla pubblica e ha scelto le telecamere di Fanpage per raccontare la vicenda che lo ha visto, suo malgrado, protagonista.

Comincia così il suo racconto: “Sono Gerardo De Sapio e sono vittima di un errore giudiziario“.

Appare sereno e sorridente mentre racconta la disavventura che gli ha rovinato la vita

Gerardo De Sapio era brigadiere dei Carabinieri di Monteforte Irpino quando fu arrestato  per accuse poi rivelatesi infondate. “Avevo mandato in galera alcuni boss di Avellino. Chi mi sapeva onesto, invece, ha voluto mandarci me. Sono stato tradito”.

Poi inizia il racconto: “Una mattina di marzo 2008 il comandante del mio nucleo operativo con tre marescialli si presentano alla porta di casa con in mano mandato di arresto: divulgazione di notizie ai clan. Vennero in quattro per vedere come si sarebbe umiliato un carabiniere a essere arrestato come un volgare delinquente per accuse che ben si sapeva essere false. Dissi a mia moglie di prepararmi il completo buono, perché quando una persona onesta va in galera lo fa con il vestito'”.

E’ l’inizio dell’incredibile esperienza di Gerardo De Sapio, ex brigadiere dei carabinieri di Monteforte Irpino, vittima di un clamoroso errore giudiziario.

La moglie Vincenzina e i due figli gli sono rimasti sempre vicino, hanno sempre creduto nell’onestà di Gerardo. Ora il primo figlio Antonio è nell’esercito con sede di lavoro a Venezia e svolge varie missioni all’estero, mentre  Andrea lavora per una società assicurativa.

Anni di indagini e processi,  dopo quei 19 giorni vissuti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. “La dignità di una persona lì dentro viene annientata. Ero nella cella numero 1, nella numero 2 c’era un grande uomo, Bruno Contrada, al quale feci leggere i quattro fogli della mia ordinanza di arresto. Mi disse che al massimo dopo quindici giorni sarei stato un uomo libero”, ricorda De Sapio che ora sottolinea: “Ero innocente e, ne sono certo, sono stato tradito proprio da quei colleghi che sapevano che ero onesto”,  dice dopo 11 anni dai fatti.
Il Tribunale del Riesame annulla il provvedimento restrittivo, al termine di un lungo iter giudiziario, ecco il verdetto finale: assoluzione.
Non così per l’Arma dei Carabinieri, che volle destinare altrove il De Sapio. “Decisi di congedarmi anticipatamente e ora sono in pensione”, spiega ancora l’ex brigadiere che amaramente sottolinea: “Della mia assoluzione non è importato a nessuno, quando sei vittima di un episodio del genere, anche se la Legge ti dà ragione, alle persone non importa, per loro resto un delinquente e ti resta addosso una macchia indelebile”.

 

Ultimi Articoli

Top News

Appello Ghirelli “Sospendere versamenti fiscali e contributivi club”

15 Ottobre 2021 0
FIRENZE (ITALPRESS) – “Riconoscere alle società sportive la sospensione e la rateizzazione dei versamenti fiscali e contributivi è fondamentale per non aggravare una situazione già molto complicata, mi riferisco in particolare modo alle società della Serie C, le più colpite tra le professionistiche dalla crisi pandemica”. Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, interviene sul […]

[…]

Top News

Regno Unito, deputato ucciso a coltellate in una chiesa

15 Ottobre 2021 0
LONDRA (REGNO UNITO) (ITALPRESS) – David Amess, 69 anni, dal 1983 deputato del partito conservatore per il distretto di Southend West nell’Essex, è stato ucciso a coltellate in una chiesa di Leigh-on-Sea. L’assalitore è un uomo di 25 anni che è stato messo in stato di fermo dalla polizia. A niente è valso l’intervento dei […]

[…]

Cronaca

Incidente agricolo a Trevico, muore 74enne

15 Ottobre 2021 0

Un tragico incidente nei campi si è verificato questa mattina nel territorio del comune di Trevico dove un anziano di 74 anni di Vallesaccarda è stato travolto dal suo trattore che aveva lasciato su un […]

Attualità

Covid in Irpinia: 6 positivi

15 Ottobre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 442 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 6 persone: – 1, residente nel comune di  Atripalda; – 1, residente nel comune di Avella; – 2, residenti nel comune di […]

Top News

Al Coni dibattito sul futuro dello sport “Investire sui giovani”

15 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Lo sport come rete sociale del nostro Paese e le società sportive sempre più protagoniste grazie al loro ruolo fondamentale per il miglioramento del presente e la crescita delle future generazioni. Questo il tema al centro del dibattito “Lo sport la più grande rete sociale del Paese: verso una moderna società sportiva”, […]

[…]

Top News

Via libera al decreto fiscale e nuove norme per la sicurezza sul lavoro

15 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili”.Il decreto interviene con una serie di misure sul mondo del lavoro, a cominciare dalla sicurezza: le norme approvate consentiranno infatti di intervenire con maggiore efficacia sulle imprese che […]

[…]