Arrestato cancelliere che s’impossessava di valori bollati e li rivendeva ad avvocati

Una ordinanza  di custodia cautelare agli arresti domiciliari, è stata emessa dal GIP di Avellino nei confronti di un pubblico ufficiale infedele, nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal Procuratore della Repubblica di Avellino.

L’intervento si inquadra nell’ambito di un’attività di polizia giudiziaria avviata, nel marzo del 2017, dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Avellino (Sezione di P.G. presso la Procura di Avellino e Sezione Tutela Economia) e dalla Sezione di P.G. della Polizia di Stato, nei confronti di un pubblico ufficiale in servizio – all’epoca dei fatti contestati – presso l’Ufficio del Giudice di Pace competente sul Vallo di Lauro (AV), indagato per peculato, falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato, previo concerto, di monete falsificate e di falsificazione dei valori di bollo, introduzione nello Stato, acquisto, detenzione e messa in
circolazione di valori di bollo falsificati.

In particolare, veniva documentato come, nel biennio 2012-2014, l’indagato, abusando delle proprie mansioni di cancelliere addetto alla ricezione delle note d’iscrizione a ruolo delle controversie depositate dagli avvocati presso il menzionato Ufficio giudiziario, al momento del deposito degli atti, espressamente richiedeva ai legali di non incollare i contrassegni sulle istanze da depositare e, successivamente, applicava valori bollati alterati o contraffatti sulle medesime istanze difensive. In seguito, il pubblico ufficiale infedele provvedeva alla vendita dei valori bollati regolari di cui si era indebitamente appropriato.

Nel corso delle articolate attività info-investigative si procedeva, preliminarmente, ad individuare ed estrapolare le note di iscrizione a ruolo abbinate ai valori contraffatti o alterati, rispetto alle centinaia di note regolari giacenti presso l’Ufficio giudiziario interessato, grazie anche agli accertamenti tecnici svolti dalla Polizia Scientifica di Napoli.

Tale mirato approfondimento consentiva, infatti, di attribuire all’arrestato di aver utilizzato 231 valori bollati falsi, di cui 167 alterati, nell’importo o nel numero identificativo, e 64 totalmente contraffatti.

La contestuale analisi della documentazione acquisita, operata dai finanzieri, permetteva, altresì, di rilevare come i contrassegni falsificati, utilizzati dal pubblico ufficiale infedele, recassero:
– importi superiori rispetto a quello prescritto per legge in considerazione del valore della controversia;
– codici identificativi identici per note di iscrizione relative a giudizi civili depositate da patrocinatori diversi;
– date notevolmente antecedenti a quella della nota di iscrizione o, addirittura, date successive a quelle delle note di iscrizione.
Il valore complessivo dei valori bollati attributi alle condotte illecite contestate al cancelliere, sottoposto agli arresti, ammonta ad euro 23.976,00, inerenti a 150 procedimenti civili.

Ultimi Articoli

Top News

Sanremo al via, Amadeus “Festival per il Paese che lotta”

3 Marzo 2021 0
SANREMO (ITALPRESS) – L’inizio al buio, Amadeus che si fa il segno della croce prima di scendere le scale, le poltrone rosse vuote, gli applausi finti. Sono le prime immagini di Sanremo 71: «il Festival della ricrescita», Fiorello docet. La «scoperta che la normalità è una cosa straordinaria», per dirla con Amadeus che mai, confessa, […]

[…]

Top News

Morata, Chiesa e Ronaldo, Juve batte Spezia 3-0

2 Marzo 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – La Juventus riparte dopo lo stop di Verona e batte lo Spezia per 3-0 con le reti di Morata, Chiesa e Cristiano Ronaldo. Nell’anticipo del turno infrasettimanale la squadra di Pirlo si porta momentaneamente a -3 dal Milan e a -7 dalla capolista Inter. Nella cornice di un Allianz Stadium che al […]

[…]

Top News

Cartabia “Urgente accelerare con le vaccinazioni in carcere”

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – «Oggi è urgente che la somministrazione delle vaccinazioni, iniziata in alcune realtà carcerarie già da alcune settimane, prosegua velocemente». Nella sua visita alla sede del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, assicura che il «Ministero segue con attenzione l’andamento delle vaccinazioni» e annuncia che «metterà le informazioni e i […]

[…]

Top News

Covid, Draghi firma il suo primo Dpcm, scuole chiuse nelle zone rosse

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il presidente del Consiglio Mario Draghiha firmato pochi minuti fa il Dpcm che sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. E’ frutto di un confronto importante prima di tutto con il Parlamento, con le Regioni e con il Cts”. Lo ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza, nel corso […]

[…]

Top News

Covid, in Italia il 54% delle infezioni dovute alla variante inglese

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – In Italia al 18 febbraio scorso la prevalenza della cosiddetta “variante inglese” del virus Sars-CoV-2 era del 54%, con valori oscillanti tra le singole regioni tra lo 0% e il 93,3%, mentre per quella “brasiliana” era del 4,3% (0%-36,2%) e per la “sudafricana” dello 0,4% (0%-2,9%). La stima viene dalla nuova “flash […]

[…]