Abusava sessualmente delle fedeli: Pastore evangelico a processo per riduzione in schiavitù

E’ stata fissata per il 9 maggio la data di inizio del processo per riduzione in schiavitù, innanzi alla Corte di Assise di Avellino, a carico di G.C., un pastore evangelico.

Il Giudice dell’Udienza Preliminare di Napoli, Rosa Maria Aufieri, ha disposto il rinvio a giudizio del Pastore evangelico che, secondo l’imputazione, avrebbe per anni approfittato sessualmente delle proprie adepte in alta irpinia; prestazioni sessuali all’insaputa dei mariti delle stesse e spesso coinvolgenti sia le madri che le figlie.

Gli incontri avvenivano anche in presenza in gruppo, a volte si faceva addirittura la fila per entrare in casa del pastore.

In una circostanza G.C. avrebbe preteso che una bimba di tre anni sfilasse in mutandine su un tavolo davanti a lui ed altre donne.

Dai racconti è emerso che erano le stesse donne vittime di violenze ad offrire al mostro le proprie figlie pur di non cadere nel peccato ed evitare disgrazie in famiglia.

 Il procedimento ha avuto impulso dalla opposizione alla richiesta di archiviazione proposta da due donne, madre e figlia, difese dall’Avv. Danilo Iacobacci, che nei mesi scorsi fu accolta dal Gip di Napoli, Dario Gallo; la quale diede la stura alla richiesta di rinvio a giudizio da parte del P.M. della Direzione distrettuale antimafia, Maurizio Giordano, e quindi alla udienza preliminare di questa mattina.

Nel corso dell’udienza di stamane, il GUP di Napoli ha accolto le richieste della Procura e dell’avvocato delle uniche due donne costituitesi parte civile, il penalista Danilo Iacobacci; rinviando a giudizio l’uomo, difeso dall’Avv. Giovanna Perna, innanzi alla Corte di Assise di Avellino per l’udienza del 9 maggio prossimo, ove dovrà rispondere della riduzione in schiavitù di molte delle sue fedeli.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, Salvini “Mi auguro 2 giugno Italia aperta”

13 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Se torniamo a una situazione di prudenza e sotto controllo, tornare a riaprire mi sembra di buon senso. Mi auguro che da qui al 2 giugno tutta Italia sia aperta”. Lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega, ospite a Cartabianca su Rai3. “Se fossimo a un mese fa – ha aggiunto […]

[…]

Top News

Transizione digitale, Colao “Strategia con 5 aree di intervento”

13 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La strategia per la transizione digitale in Italia prevede linee di intervento in 5 aree: connettività, cloud, dati aperti, sicurezza dei sistemi informatici e competenze umane”. Lo ha detto Vittorio Colao, ministro per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale, in audizione in commissione Trasporti alla Camera sulle linee programmatiche del suo dicastero. […]

[…]

Top News

Speranza “Sul vaccino J&J valuteremo, ma penso vada usato”

13 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “C’è stata una scelta, nelle ore successive al pronunciamento delle autorità statunitensi su Johnson & Johnson, di rinviare anche in questo caso in maniera precauzionale l’immissione in commercio del vaccino in tutti i paesi europei. E’ un vaccino importante e che ha una caratteristica, e cioè riesce ad immunizzare con una unica […]

[…]

Top News

Tirrenia ai sindacati “Stallo trattative, gravi rischi occupazionali”

13 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’amministratore delegato di Tirrenia, Massimo Mura, ha inviato una lettera alle segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti per chiedere un incontro urgente. L’obiettivo è quello di informare i sindacati “sui possibili e gravi rischi occupazionali che l’attuale fase di stallo delle trattative potrebbe produrre in ordine al mantenimento degli attuali livelli […]

[…]

Top News

Covid, 13.447 nuovi casi e 476 decessi in 24 ore

13 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Crescono, come ormai accade ogni martedì, i nuovi positivi in Italia. I nuovi contagiati sono 13.447 (ieri erano stati 9.789) a fronte però di 304.990 tamponi effettuati, numero che determina un tasso di positività in forte calo al 4,4%. Secondo il bollettino del Ministero della Salute, i decessi tornano a crescere a […]

[…]