ZTL Avellino, il Giudice accoglie tutti i ricorsi: Comune condannato, che figura

Nel calcio, quando una squadra non si presenta, subisce la sconfitta per 2-0 a tavolino e subisce pure la penalizzazione di un punto. Questo a livello regolamentare, senza contare la figuraccia e il danno di immagine.

Per la Giustizia funziona più o meno allo stesso modo: se la parte chiamata in causa non propone  argomentazioni a difesa ed è pure contumace, perde per manifesta inferiorità.

In questo caso probabilmente il Comune di Avellino non sapeva cosa argomentare e ha incassato – anzichè i soldi dei verbali – la sconfitta a tavolino e pure una brutta figura.

Senza opporre resistenza, è stata accettata la condanna e quindi il pagamento delle spese in favori di quanti hanno opposto ricorso alle multe per la ZTL.

Su tale argomento fu detto, fin dal primo momento, che le multe non erano legittime, per svariati motivi.

I ricorsi sono stati migliaia, quelli presentati al Giudice di Pace si sono conclusi con la condanna del Comune di Avellino al risarcimento delle spese di lite a quanti hanno contestato i verbali, più l’onorario di circa 140 euro per ogni ricorso.

Una cifra bassa per l’avvocato di parte, per la semplicità del giudizio – come scritto nel dispositivo – e per la mancanza della fase istruttoria. Ecco gli atti.

Tanti altri cittadini si sono rivolti, invece, alla Prefettura laddove nulla si paga per produrre ricorso (rispetto ai 43 euro previsti per il costo dei diritti presso il Giudice di Pace) ma c’è il rischio di vedere raddoppiata la sanzione, in caso di mancato accoglimento del ricorso. Era così palese la possibilità di averla vinta, che moltissimi hanno preferito non anticipare spese e vedersi annullare il provvedimento.

Facendo un po’ di conti, viene fuori una cifra rilevante tra mancato incasso, pagamento delle spese di lite e soldi per notificare migliaia di raccomandate inutilmente.

La Corte dei Conti sicuramente chiederà spiegazioni – perchè qualcuno pure potrà informare i giudici contabili – a causa della testardaggine con cui il Comune ha proseguito la sua azione sanzionatoria, pure essendo chiaro che quelle multe sarebbero state contestate e annullate.

3

Fa specie che il Comune, come risulta dalle motivazioni della sentenza, non si sia presentato in udienza per fornire chiarimenti. Su questo sarebbe interessante ricevere giustificazioni valide.

Visto che la musica è cambiata, con questa nuova amministrazione, c’è da aspettarsi una indagine interna da parte del sindaco Ciampi per capire chi ha fatto perdere e poi spendere tanti soldi al Comune e, quindi, a ogni singolo cittadino.

Si chiede troppo?

Eppure il Comune di Avellino dispone di un ufficio legale con numerosi avvocati a stipendio, altri vengono spesso incaricati quali professionisti esterni e soprattutto, dal giorni di Capodanno, c’è il vice comandante dei Vigili Urbani, dottor Domenico Sullo, incaricato – e ovviamente pagato – proprio di risolvere il contenzioso.

Alla faccia del bicarbonato di sodio, avrebbe detto Totò.

E con una squadra del genere, bene assortita e così numerosa, il Comune perde le partite a tavolino? Neppure la Longobarda di Oronzo Canà avrebbe fatto una figura del genere…

 

Ultimi Articoli

Top News

Zanardi trasferito dal San Raffaele all’ospedale di Padova

21 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Alex Zanardi è stato trasferito presso l’ospedale di Padova. Lo ha reso noto l’Ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverato dal 24 luglio scorso. “Il paziente ha raggiunto una condizione fisica e neurologica di generale stabilità che ha consentito il trasferimento ad altra struttura ospedaliera dotata di tutte le specialità cliniche […]

[…]

Top News

Il Golden Boy 2020 di Tuttosport al norvegese Erling Haaland

21 Novembre 2020 0
TORINO (ITALPRESS) – Il Golden Boy 2020 a una macchina da gol. Erling Haaland, bomber norvegese del Borussia Dortmund, è il vincitore del concorso internazionale di Tuttosport che ogni autunno premia il miglior Under 21 dell’anno tesserato per un club europeo della massima divisione. Un anno da incorniciare per il ragazzo esploso nel Salisburgo e […]

[…]

Top News

Cdm, via libera al dl Ristori ter da 2 miliardi

21 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Salgono da 1,4 a circa 2 miliardi le risorse a disposizione per il rafforzamento del Decreto Ristori che il governo ha varato nella notte. Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, ha approvato un decreto-legge (Decreto Ristori ter) che introduce […]

[…]