Vaccini covid, stop alla somministrazione nel Baianese: Alaia e Biancardi, fate qualcosa

L’appello viene da quelli che sono ufficialmente i loro avversari politici.

Quando c’è di mezzo la salute della cittadinanza, però, non esistono barriere nè colori, solo senso di appartenenza nell’interesse della collettività.

Ed allora il Circolo Fratelli d’Italia di Baiano si rivolge ai cosiddetti “politici che contano”, quelli che nel Mandamento hanno rastrellato voti in quantità e sono stati scelti dalla locale popolazione quali loro rappresentanti alla Provincia e alla Regione: nella fattispecie Domenico Biancardi ed Enzo Alaia.

Ed è a loro due che viene chiesto di fare qualcosa, nell’interesse dei loro tantissimi elettori.

“Ancora una volta ad essere penalizzato è il baianese, e sempre nel campo sanitario”, scrivono i rappresentanti del Circolo che aggiungono: “Dopo aver assistito ai tanti rimpalli tra i vari enti, a chi toccasse allestire i centri vaccinali Covid, finalmente da qualche settimana presso il piano di zona sociale a Mugnano del Cardinale, è stato allestito un punto per effettuare le vaccinazioni contro il covid19.

Dopo la partenza in cui sono stati vaccinate poco più di 600 persone, e solo la prima dose, pare che il centro vaccinale covid di Mugnano del Cardinale sia fermo da diversi giorni, causa mancanza vaccini, a cospetto degli altri centri della provincia di Avellino che continuano a vaccinare”.

Ed ecco l’appello che in realtà è un affondo nei confronti dei personaggi politici di spicco nel Mandamento: “Oggi rispetto al passato, il nostro territorio ha nelle massime istituzioni provinciali e regionali  rappresentanti politici che sono figli di questa terra. Vedi il Presidente della provincia ed il Presidente della commissione sanita regionale (manco a farlo apposta), attualmente massimo esponente in materia di sanità regionale dopo De Luca.

Il presidente della provincia aveva promesso soldi per i centri vaccinali covid, mentre il presidente della commissione sanità aveva promesso celerità, nonché accordi con i medici di base per vaccinare i propri assistiti.

Ad oggi entrambi risultano deficitari.

Non vogliamo credere che tutti questi disservizi siano il frutto di una lotta intestina tutta interna al centrosinistra, sugli attuali e futuri equilibri politici in provincia ed in regione.

Se così fosse sarebbe grave perché ancora una volta si gioca sulla pelle dei cittadini più deboli.Comunque con due rappresentanti che occupano posti apicali dovremmo essere un’eccellenza ma siamo fanalino di coda.

Noi speriamo che quanto prima i nostri rappresentanti istituzionali facciano sentire la propria voce e facciano  ripartire le vaccinazioni nel centro vaccinale covid allestito a Mugnano del Cardinale.

Al territorio interessa che si riprenda quanto prima con le vaccinazioni e si proceda a ritmi serrati in special modo verso le categorie più deboli“”.

Ultimi Articoli

Top News

Due nuove molecole per la cura del tumore al seno HER2+ in fase precoce

20 Ottobre 2021 0
MONZA (ITALPRESS) – Offrire a tutte le pazienti la migliore terapia possibile, assicurare le migliori cure secondo le caratteristiche della malattia. Un bisogno fortemente sentito da medici e pazienti, che oggi trova una nuova risposta grazie alla disponibilità di due nuove molecole che si inseriscono, rivoluzionandolo, nel percorso terapeutico del tumore alla mammella HER2 positivo […]

[…]

Top News

Formazione, Fondazione CRT apre il primo ‘cantierè per nuove leadership

20 Ottobre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – La Fondazione CRT apre il primo “cantiere” nazionale per la formazione gratuita di nuove leadership, con l’apporto scientifico, unico in Italia, della Scuola di Politica “Vivere nella Comunità” fondata da Pellegrino Capaldo, Sabino Cassese e Marcello Presicci.Questo pionieristico progetto si chiama “Talenti per la Comunità: costruire nuove leadership”, e offrirà a giovani […]

[…]

Top News

Maiolini “Una nuova Iri per rilanciare il settore bancario”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Una banca che guarda a nuovi settori, dall’immobiliare alle rinnovabile, valorizzando il territorio e le sue tradizioni. L’amministratore delegato della Banca del Fucino, Francesco Maiolini, racconta storia e futuro dell’istituto, nel corso dell’intervista a Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’agenzia Italpress. “Quando abbiamo sposato l’operazione Fucino in realtà non abbiamo […]

[…]

Top News

Draghi “In Italia vaccinazione più spedita che nel resto d’Europa”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Dopo un avvio stentato, la campagna di vaccinazione europea ha raggiunto risultati molto soddisfacenti. Nell’Unione europea, quasi quattro adulti su cinque hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, per un totale di 307 milioni di persone. In Europa, abbiamo somministrato 130 dosi di vaccino per 100 abitanti, a fronte delle 121 negli […]

[…]

Top News

Ue, Gentiloni “Adattare il Patto di Stabilità agli investimenti”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Il Patto di Stabilità “ha ottenuto risultati ambivalenti. Da un lato è stato uno strumento unico per coordinare le politiche di bilancio e tenere sotto controllo il deficit. Dall’altro vi sono questioni aperte, a cominciare dalla complessità delle regole e dalla loro tendenza pro-ciclica. Inoltre, dobbiamo capire come poterle adattare alle […]

[…]

Top News

Ue, Dombrovskis “Il Patto di Stabilità ha funzionato”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Il Patto di stabilità, in base alla nostra valutazione, ha funzionato bene, ha abbastanza flessibilità come la crisi ha dimostrato: siamo stati capaci di attivare la clausola di salvaguardia e di fornire uno stimolo fiscale molto considerevole all’economia ma ci sono alcuni elementi che vanno affrontati. Bisogna assicurare una riduzione del […]

[…]