Sei anziano? Niente posto in ospedale: la denuncia choc e l’indagine della Procura

Una indagine della Procura della Repubblica di Benevento (competente per territorio) e una da parte dell’Asl di Avellino per fare luce sulla denuncia inequivocabile emersa attraverso un video pubblicato sul sito del settimanale L’Espresso.

Ecco il racconto che emerge dall’organo di infornazione: “Un uomo 85 anni di Ariano Irpino, ha febbre alta e difficoltà respiratorie. I suoi polmoni non funziono correttamente, saturando meno dell’85% del suo sangue con la conseguenza di compromettere le funzioni degli organi, tra cui il cervello e il cuore.

Ha aspettato più di una settimana per ricevere aiuto dal servizio di emergenza che è sovraccarico di lavoro a causa della pandemia. L’ospedale di Ariano, così come le strutture ospedaliere delle città limitrofe, non hanno più unità di terapia semi-intensiva e intensiva disponibili e in grado di ospitare nuovi pazienti.

Una squadra del servizio di emergenza del 118, dopo essere arrivato a casa del malato, misura le sue funzioni vitali e riscontra una grave disfunzione polmonare ma, a causa della mancanza di letti disponibili, il signore non può essere trasferito in ospedale.

Conseguentemente, il medico spiega ai parenti preoccupati che l’opzione migliore è quella di tenerlo a casa per evitare il rischio che il paziente debba rimanere per molto tempo nel corridoio di un’ospedale o in ambulanza.

Sconcertanti l’atteggiamento e le argomentazioni dei sanitari nei confronti dei familiari e dello stesso paziente.

“Adesso non c’è posto in ospedale: se fosse stata una persona giovane magari l’avrei portata. In questo momento si è arrivati a questa scelta. Chi è anziano e chi è giovane”, si sente dire nell’audio della registrazione video.

Il medico chiede pertanto alla moglie e alla figlia del paziente, di firmare un documento che attesta il loro consenso a trattenerlo presso il loro domicilio.

Il video si chiude con l’immagine del paziente, attaccato all’ossigeno, che firma la liberatoria ai sanitari rifiutando il trasporto in ospedale. “Bravo, bravo”, gli dice il medico con una pacca sulla spalla.

Ultimi Articoli

Top News

Von der Leyen “Dazi Airbus-Boeing sospesi per 4 mesi”

5 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Come nuovo inizio per la partnership tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti, abbiamo deciso di sospendere tutte le tariffe relative alle controversie Airbus-Boeing su prodotti aerei e non aerei per un periodo iniziale di 4 mesi. Ci siamo anche impegnati a risolvere queste controversie”. Lo ha annunciato la presidente della Commissione […]

[…]

Top News

Covid, la Campania passa in zona rossa

5 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, ha firmato le nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì 8 marzo. Passano in area arancione le Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto e in zona rossa la regione Campania.(ITALPRESS).

[…]

Top News

Coronavirus, 24.036 nuovi casi e 297 decessi in 24 ore

5 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Impennata dei casi di coronavirus in Italia. I nuovi contagiati, secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, sono 24.036, contro i 22.865 registrati ieri, a fronte di 378.463 tamponi processati, e che determina un indice di positività che cala di poco al 6,3%. Scendono i decessi a 297 (-42), i guariti […]

[…]

Top News

Nel 2020 entrate tributarie -5,3%, anche gennaio in calo

5 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel 2020, secondo i dati del Mef, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica sono state pari a 446.796 milioni con una diminuzione del 25.183 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019 (-5,3%). La variazione negativa riflette sia il peggioramento del quadro macroeconomico sia gli effetti dei […]

[…]

Top News

Inzaghi “Con Juve serve Lazio perfetta, match decisivo”

5 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La partita di domani arriva nel momento giusto, le due squadre hanno defezioni. E’ una gara decisiva per la classifica e viene dopo la sconfitta di Bologna. Per tenere testa alla Juventus servirà la partita perfetta”. Lo ha detto Simone Inzaghi in conferenza alla vigilia di Juventus-Lazio. Il tecnico biancoceleste si è […]

[…]