San Martino: chiuso bed e breakfast abusivo, in Irpinia pochi controlli

Albergatori per caso e turisti sfrattati: è la realtà di un fenomeno dilagante, quello dell’allestimento di strutture turistiche, spesso prive di qualsiasi requisito, che si vogliono fare passare per bed e breakfast.

Praticamente abusiva la struttura di località Campanina a San Martino Valle Caudina dove il comandante dei vigili urbani, dopo un sopralluogo, ha disposto la chiusura di quello che si voleva fare passare per bed e breakfast.

In Irpinia ce ne sono tanti e pare che in gran parte siano privi di requisiti minimi e indispensabili per svolgere l’attività in modo corretto. Ci sono metodi per sfuggire alle imposizioni fiscali, altri per trasformare in strutture alberghiere gli agriturismo realizzati con contributi regionali.

Chi controlla?

In quelle abitazioni trasformate in pensioni potrebbero essere presenti pure personaggi malavitosi, i loro nomi non vengono registrati nè forniti alle forze di polizia, come da regolamento.

Pure da parte di Carabinieri e Commissariati di Pubblica Sicurezza sarebbe il caso di attivarsi, oltre che da parte degli uffici regionali che si occupano del rilascio di tali autorizzazioni.

In realtà, tali strutture abusive sono note, specialmente nei piccoli centri dell’Irpinia, ma nessuno interviene pure perchè fa comodo creare movimento in paese attraverso l’ospitalità a turisti.

A carico degli esercenti dell’attività abusiva di San Martino Valle Caudina scatterà una ammenda, una pena pecuniaria che chissà se e quando sarà pagata. Intanto gli affari vanno bene per quanti s’improvvisano albergatori, pubblicizzando pure le strutture senza requisiti di legge.

 

 

Ultimi Articoli

Top News

Dell’Aquila “Piedi per terra, ora penso al Mondiale”

17 Ottobre 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – “Quando ho capito che potevo vincere l’oro? L’ho realizzato subito, anche se la mia faccia incredula alla fine dell’incontro non lo dimostrava”. Vito Dell’Aquila è entrato nella storia del taekwondo italiano conquistando il primo oro azzurro in questa disciplina alle Olimpiadi di Tokyo2020. Un successo straordinario:”Lo sognavo da tanto tempo e ci […]

[…]

Top News

Primo successo Cagliari, 3-1 alla Samp doppietta Joao Pedro

17 Ottobre 2021 0
CAGLIARI (ITALPRESS) – Il primo successo del Cagliari in campionato arriva in casa contro la Sampdoria. Nel lunch match dell’ottava giornata di campionato i rossoblù vincono 3-1 grazie alla doppietta di Joao Pedro e alla rete di Caceres. Inutile per i blucerchiati il gol di Thorsby. I sardi agganciano a quota 6 proprio i liguri […]

[…]

Top News

Urne aperte per i ballottaggi, alle 12 affluenza sotto il 10%

17 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Urne aperte per i ballottaggi. Si vota oggi fino alle 23 e domani, dalle ore 7 alle 15. L’affluenza alle 12 è al 9.73%, mentre al primo turno era stata del 12.18%. Dopo i risultati di 3 e 4 ottobre, quando si è tenuto il primo turno, resta ancora da decidere il […]

[…]

Top News

Ballottaggi, alle 12 affluenza al 9.73%

17 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Alle 12 ha votato il 9,73% per i ballottaggi nei 63 Comuni chiamati al voto. La rilevazione è del Viminale e non tiene conto delle comunali in Friuli Venezia Giulia. Al primo turno alla stessa ora aveva votato il 12,18 per cento. (ITALPRESS).

[…]

Top News

Industria e distribuzione a governo, tavolo filiera prezzi materie prime

17 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – L’industria dei beni di consumo e le aziende della distribuzione moderna chiedono al governo di aprire un tavolo di filiera per valutare le possibili conseguenze del rincaro dei prezzi delle materie prime ed energetiche sulla ripresa economica. La comunicazione, siglata dai Presidenti di Centromarca e IBC – Associazione Industrie Beni di Consumo […]

[…]

Top News

Urne aperte per i ballottaggi, occhi puntati su Roma e Torino

17 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Urne aperte per i ballottaggi. Si vota oggi fino alle 23 e domani, dalle ore 7 alle 15. Dopo i risultati di 3 e 4 ottobre, quando si è tenuto il primo turno, resta ancora da decidere il futuro di 65 comuni in Italia, dove gli elettori dovranno scegliere i sindaci delle […]

[…]