Parte la campagna vaccinazione dell’Asl Avellino: ma è quella pubblicitaria

Pubblicizzano qualcosa che non hanno.

Dovevano fare una corretta e concreta campagna-vaccinazioni invece hanno fatto una campagna pubblicitaria.

Una idea peraltro tardiva perchè l’epidemia influenzale è ormai iniziata e la campagna andava fatta perlomeno due mesi fa, non adesso.

Vaccinatevi, cittadini, vaccinatevi.

Ma come vaccinarsi se mancano i vaccini?

Non è una casa farmaceutica a pubblicizzare un prodotto da vendere. E’ l’Asl di Avellino che invita la gente a vaccinarsi ma non fornisce i vaccini ai medici di base nè possiede scorte per il suo ambulatorio e provvedere direttamente a soddisfare ler eisgenze degli utenti.

Sembra davvero una presa in giro la campagna pubblicitaria attuata dal’Asl di Avellino per sensibilizzare la cittadinanza a sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale.

Chissà chi quale genio ha pensato a questa dispendiosa campagna pubblicitaria i cui costi non produrranno benefici.

Soldi pubbici spesi male, anzi buttati via. Perchè questo invito a vaccinarsi provocherà ulteriore danno per i medici di famiglia dove giungeranno ancora altre persone intenzionate a sottoporsi alla vaccinazione. Altri si riecheranno, magari, presso la struttura dell’Asl e pure lì non troveranno vaccini disponibili.

E allora perchè fare la pubblicità di un prodotto che non potete poi fornire?

La delibera indica il finanziamento a carico dell’Asl per la produzione e messa in onda di un spot della durata di 30 secondi che sarà trasmesso almeno 3 volte giorno per 30 giorni da sette emettenti televisive locali per un spesa di circa 2mila euro.

Magari quei soldi potevano essere utilizzati in mododiverso, magari acquistando i vaccini e mettendoli a disposizioni dei medici di famiglia, subissati da richieste anche quando la campagna pubblicitaria non era stata pensata dal genio che ha deciso di attuarla.

Una “campagna informativa al fine di amplificare la risonanza mediatica della campagna vaccinale dando impulso alle attività di tutela e promozione della salute” di cui non c’era bisogno, visto che i migliori promotori sono state i medici di famiglia. Perchè non destinare loro quel finanziamento?

 

Ultimi Articoli

Top News

Franco “8 miliardi per il taglio del cuneo fiscale”

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo un cuneo fiscale molto ampio, nel disegno di legge di Bilancio abbiamo portato risorse disponibili per la riduzione del prelievo fiscale a 8 miliardi annui. Le modalità di attuazioni del taglio al prelievo verranno definite nelle prossime settimane”. Così Daniele Franco, ministro dell’Economia e delle Finanze, intervenuto alla Giornata Mondiale del […]

[…]

Top News

Berlusconi “Centrodestra italiano lontano dagli estremismi”

21 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Ci deve essere assoluta tranquillità da parte dei leader europei sul fatto che il centrodestra italiano è lontano da ogni estremismo e da ogni ritorno al passato”. Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, parlando con i giornalisti al suo arrivo al summit del Ppe a Bruxelles. “Nel […]

[…]

TG News

Tg News – 21/10/2021

21 Ottobre 2021 0

In questa edizione: – Malattie oncologiche: morti in Italia inferiori alla media Ue – Ocse al Senato: necessario taglio cuneo fiscale e spesa pensioni – Covid-19: decessi tra i vaccinati dettati da fragilità del paziente […]

Top News

Conti pubblici, nel 2020 debito in crescita

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel 2020, secondo i dati Istat della Notifica sull’indebitamento netto e sul debito delle Amministrazioni Pubbliche, riferiti al periodo 2017-2020, trasmessi alla Commissione Europea, l’indebitamento netto delle Amministrazioni Pubbliche (-158.441 milioni di euro) è stato pari al 9,6% del Pil, in aumento di circa 130,7 miliardi rispetto al 2019 (-27.779 milioni di […]

[…]

Top News

Il rilancio dell’Italia attraverso le infrastrutture sostenibili

21 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Per rendere l’Italia più efficiente, competitiva e attrattiva è necessario dotarla di un patrimonio infrastrutturale moderno e sostenibile, attraverso una sinergica collaborazione tra pubblico e privato che consenta di cogliere e valorizzare al meglio le opportunità offerte dal PNRR. Ne hanno parlato a Villa Aurelia a Roma rappresentanti di istituzioni, enti pubblici, […]

[…]

Top News

Lavoro, a luglio saldo annuo positivo con +605.000 contratti

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A fine luglio, secondo i dati dell’Inps, le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati sono state 4.095.000, con un aumento rispetto allo stesso periodo del 2020 (+20%) dovuto alla crescita progressiva iniziata a marzo 2021. L’aumento ha riguardato tutte le tipologie contrattuali, risultando però più accentuato per le assunzioni di contratti […]

[…]