Parolise, limite 50 kmh. e autovelox nascosto dietro il cespuglio: multa nulla

Perchè nascondere l’autovelox dietro il cespuglio?

E poi vengono a parlarci della volontà di sicurezza, giammai della voglia di fare cassa.

Da oggi a Parolise, in provincia di Avellino, è stato messo in funzione l’autovelox lungo la strada alternativa all’Ofantina, che è chiusa per i lavori di rifacimento del viadotto, ormai in corso da un anno.

In una giornata pare che siano stati fatti almeno cento scatti ad automobili che hanno superato il limite di 50 kmh. fissati sul tratto dove è stato collocato l’autovelox mobile.

Posizionare l’apparecchio dietro il cespuglio, però, è una cattiveria.

Ma si rivelerà anche un boomerang per il Comune di Parolise,  perchè gli automobilisti contravvenzionati potranno produrre ricorso che sarà sicuramente accolto, considerando le modalità con cui viene utilizzato l’apparecchio per rilevare la velocità.

La foto pubblicata e le immagini in nostro possesso sono inequivocabili: l’apparecchio è dietro un cespuglio, il segnale che indica la presenza dell’autovelox è ad altezza di bambino.

L’eventuale ricorso sarà accolto in base a una decisione della Corte di Cassazione, riportata nella sentenza n.25392/2017.

Quindi inappellabile.

Se il ricorso sarà presentato al Prefetto (a proposito, cosa ne pensa di tutto questo?), in carta libera, non ci saranno spese per l’utente. Nel caso sia proposto al Giudice di Pace, in seguito all’accoglimento, oltre all’annullamento del verbale saranno addebitate le spese legali al Comune di Parolise.

3

Il principio di base è che il conducente che supera i limiti di velocità deve comunque essere messo nelle condizioni di sapere con anticipo se più avanti è possibile incontrare una volante della polizia con autovelox.

Questo principio comporta due obblighi.

1 – Il Comune, che è titolare della strada, deve mettere in allerta gli automobilisti del rischio di controllo elettronico della velocità con un cartello che possa essere leggibile e ben visibile.

2 -La pattuglia deve posizionarsi in modo da essere visibile e soprattutto l’apparecchiatura, come nel caso specifico, non può essere nascosta dai cespugli o dietro una fila di alberi.

Queste regole servono ad evitare un pericolo ancora più grande per la sicurezza stradale: evitare frenate improvvise per scendere sotto i limiti.

E se i controlli autovelox servono a sensibilizzare gli automobilisti a rispettare i limiti di velocità è innegabile che le multe rappresentino un’entrata per le casse del Comune.

Quindi prevedere la giusta segnaletica, rispettare le regole anche da parte di chi pretende che vengano rispettate, è il minimo che si possa fare.

Altrimenti è inutile parlare di controlli in nome della sicurezza stradale.

E’ solo un disegno specifico per fare cassa in danno degli automobilisti, spesso turisti, messo in atto in nome di leggi e divieti.

 

Ultimi Articoli

Top News

Il Napoli vince ma non basta: eliminato dall’Europa League

25 Febbraio 2021 0
NAPOLI (ITALPRESS) – La corsa europea del Napoli si ferma ai sedicesimi di finale di Europa League. Allo stadio Maradona gli azzurri superano il Granada 2-1 con reti di Zielinski e Fabian Ruiz, ma vengono eliminati in virtù dello 0-2 subito all’andata in Spagna. Gattuso rispolvera la difesa a tre guidata dal rientrante Koulibaly e […]

[…]

Top News

Il Napoli vince ma non basta: eliminato dall’Europa League

25 Febbraio 2021 0
NAPOLI (ITALPRESS) – La corsa europea del Napoli si ferma ai sedicesimi di finale di Europa League. Allo stadio Maradona gli azzurri superano il Granada 2-1 con reti di Zielinski e Fabian Ruiz, ma vengono eliminati in virtù dello 0-2 subito all’andata in Spagna. Gattuso rispolvera la difesa a tre guidata dal rientrante Koulibaly e […]

[…]

Top News

“La bambina che non voleva cantare”, su Rai1 il film tv su Nada

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono la bambina che non voleva cantare… Pensate se avessi voluto!”. Scherza Nada durante la presentazione del film “La bambina che non voleva cantare” che la regista Costanza Quatriglio ha dedicato alla sua storia raccontata nel romanzo “Il mio cuore umano”. Raiuno lo propone mercoledì 10 marzo in prima serata, subito dopo […]

[…]

Top News

Coronavirus, 19.886 nuovi casi e 308 decessi in 24 ore

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Impennata dei contagi da coronavirus in Italia. Secondo i dati forniti dal ministero della Salute i nuovi positivi salgono a 19.886 (ieri erano stati 16.424) a fronte di un numero record di tamponi effettuati: 443.704 e che determina un indice di positività al 4,4%. In calo i decessi a 308.I guariti sono […]

[…]

Top News

Bankitalia, Signorini nuovo direttore generale

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A seguito della nomina di Daniele Franco a ministro dell’Economia e delle Finanze, il Consiglio Superiore della Banca d’Italia, in seduta straordinaria, su proposta del Governatore, ha nominato direttore Generale Luigi Federico Signorini, già vice direttore generale.La nomina, deliberata ai sensi dell’art. 18 dello Statuto, deve essere approvata con decreto del Presidente […]

[…]