Ospedale Ariano Irpino, nuovo guasto alla Tac: pazienti dirottati ad Avellino, è caos

Ambulanze in fila all’accesso del Pronto Soccorso del Moscati di Avellino. A bordo i pazienti che non hanno potuto trovare adeguata assistenza al Frangipane di Ariano Irpino.

Presso l’ospedale arianese la Tac non funziona da tre giorni. Un guasto che ha messo ulteriormente in crisi il settore sanitario irpino.

Era successo a settembre scorso ma l’esperienza non è servita. Pure adesso si registrano difficoltà per il ripristino di un servizio essenziale.

Un guasto che doveva essere immediatamente riparato. In casi del genere non c’è burocrazia che tenga, si lavora anche di notte, si trovano soluzioni di urgenza, come quando si è in guerra.

Invece occorrerà attendere l’intervento della ditta di manutenzione, atteso per domani pomeriggio.

E così, oltre al reparto di radiologia dell’ospedale Moscati di Avellino, si registra un lavoro straordinario anche al «Criscuoli» di Sant’Angelo dei Lombardi dove i pazienti possono effettuare gli esami di diagnostica per immagini.

Ovviamente vanno attivate tutte le precauzioni in materia di trasmissione del covid-19, con accertamenti circa l’eventuale positività di pazienti e personale sanitario che accompagna le persone negli altri ospedali.

Non è la prima volta che si registra una situazione del genere al Frangipane di Ariano Irpino.

Lo scorso 20 settembre 2019 si registrò lo stesso caso.

All’epoca non c’era la situazione sanitaria che si registra attualmente, con l’emergenza Covid-19 che non consente perdite di tempo.

Con un comunicato stampa l’Azienda sanitaria locale di Avellino, si scusò per il disagio spiegando che “la ditta manutentrice, con la quale è in vigore un contratto di manutenzione di tipo full-risk sull’apparecchiatura in questione, ha avuto difficoltà di approvvigionamento degli elementi da sostituire.

3

L’esperienza non è servita.

Ultimi Articoli