Ospedale Ariano Irpino: Bellizzi non è più direttore sanitario

Il dottore Gennaro Bellizzi non è più il direttore sanitario dell’Ospedale “Sant’Ottone Frangipane” di Ariano Irpino.

Il 62enne medico resta quale primario del reparto di cardiologia dello stesso plesso sanitario nonhè responsabile del 118.

L’Asl di Avellino ha revocato l’incarico attribuita con nomina dello scorso 7 gennaio per il dottore Bellizzi.

Il plesso arianese era entrato nel caos dopo la chiusura del pronto soccorso, del reparto di ginecologia (tuttora interdetto) e quello di radiologia, rimasto bloccato per alcune ore.

Chiusura resasi necessaria dopo l’accesso in ospedale di una donna che non aveva seguito il rigido percorso riservato agli utenti sospetti di contagio.

La stessa era poi risultata positiva al Coronavirus, come il marito medico ginecoloco che l’aveva accompagnata al “Frangipane” dove prestava servizio.

Situazione di crisi

All’ormai ex direttore sanitario è stato revocato l’incarico (non c’è stata lettera di dimissioni) nel giorno in cui il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha emanato un’ordinanza che blinda Ariano Irpino

Il secondo comune più popoloso dell’Irpinia, dopo Avellino, che conta il maggior numero di contagiati della provincia e ha registrato un 66enne quale prima vittima arianese del coronavirus.

All’ospedale “Frangipane” di Ariano Irpino il personale è ridotto al lumicino, con medici e infermieri trasferiti da altri reparti per consentire la riapertura del pronto soccorso.

Inchiesta Procura

Scarseggiano inoltre le dotazioni di protezione individuale.

L’ospedale Frangipane di Ariano Irpino e’ stato attrezzato con una tenda pre-triage esterna all’ospedale però non utilizzata da parte di persone la cui positività poi riscontrata ha messo in ginocchio la struttura sanitaria.

3

Sul tale caso la Procura della Repubblica di Benevento, competente per territorio, ha aperto un’inchiesta. Nel corso del lavoro della magistratura potrebbero essere attenzionati pure atti amministrativi, oltre che verificare la situazione dal punto di vista sanitario.

Si vuole accertare se, nel caso del medico dipendente del Frangipane che accompagnò la moglie e in quello dell’ambulanza del 118 che entrò nella “camera calda” del pronto soccorso, vi siano responsabilità.

L’ipotesi di reato sarebbe quello di epidemia colposa.

Ultimi Articoli