Mercogliano, una vita da precaria: mancato versamento contributi, condannato il Comune

Omesso versamento dei contributi in favore di una dipendente precaria.

Una donna che aveva lavorato circa 6 anni presso il Comune di Mercogliano, con contratti precari, senza poi ottenere l’indennità di disoccupazione al momento della conclusione del rapporto di dipendenza.

Il Tribunale di Avellino ha dato ragione alla lavoratrice che, durante un procedimkento giudiziario durato circa cinque anni, ha visto riconosciute le sue ragioni dal giudice del lavoro Paola Beatrice.

Il Comune di Mercogliano è stato condannato per il mancato versamento dei contributi in favore della dipendente Maria Carmen Fumiento con la quale si era registrata la cessazione del rapporto di lavoro a maggio 2013.

In seguito alla mancata corresponsione dell’indennità di disoccupazione era stato dato impulso all’azione giudiziaria per il riconoscimenti dei propri diritti, da parte dell’ex dipendente.

Infondate le eccezioni sollevate dal Comune, il giudice del lavoro ha dato ragione all’ex dipendente ordinando all’ente di provvedere a quanto previsto per legge.

Ultimi Articoli

Top News

Bankitalia “Debito pubblico sostenibile, ma serve più crescita”

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “L’indicatore di sostenibilità del debito di lungo periodo calcolato dalla Commissione europea suggerisce che, superati gli effetti della crisi, l’aggiustamento dei conti richiesto per stabilizzare il nostro debito sia contenuto, in linea con quello medio dei paesi dell’area dell’euro. Ciò conferma che il debito pubblico dell’Italia è sostenibile”. Così i rappresentanti della […]

[…]

Top News

Birra Messina, una piattaforma sulle meraviglie inattese della Sicilia

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Partendo dalla Sicilia che non ti aspetti, è nata l’idea di un viaggio attraverso storie di successo dell’Isola che ora vivono nella piattaforma digitale di Birra Messina “La Sicilia si sente”: 9 storie, una per ognuna delle 9 province siciliane, 9 esperienze diverse che, attraverso la voce dei protagonisti, parlano di chi […]

[…]