Maltempo, Legambiente: “Campania paga il prezzo dei cambiamenti climatici”

“Nella nostra regione, così come in gran parte d’Italia, la responsabilità dei danni, della melma e del fango che mettono a repentaglio vite umane e mettono a rischio case e strade, va ricercato nell’ assenza di controlli, nella mancanza di una seria e concreta politica di prevenzione e monitoraggio del territorio, nella devastazione e cementificazione di vastissime aree. Con il maltempo ritorna la paura e la ricetta per una Campania sicura passa attraverso l’ informazione, prevenzione, delocalizzazione e d un grande piano di manutenzione ordinaria del territorio. In una nota Legambiente commenta disagi e danni del maltempo che in queste ore sta colpendo la regione

In Campania- denuncia Legambiente-sono 504 (oltre l’ 91% del totale) le amministrazioni comunali  in cui sono presenti aree a pericolosità da frana e aree a pericolosità idraulica per una superficie complessiva di 3338,2 kmq corrispondente al 24,4%  dell’intera regione. Si stima che solo a Napoli oltre 100.000  cittadini si trovano ogni giorno in zone esposte al pericolo di frane o  alluvioni. Con oltre 1,1 miliardi di euro di danni al patrimonio pubblico e privato, la Campania è la regione italiana che paga prezzo piu’ alto agli effetti del cambiamento climatico tra alluvioni, frane ed esondazioni relativo al quadriennio 2013-2106.

“La gestione accurata e sistematica del territorio e la formazione e informazione ai cittadini sui comportamenti da tenere in caso di frane e alluvioni, devono essere una priorità politica. Piuttosto che rassegnarsi alle tragedie annunciate – commenta Giancarlo Chiavazzo, responsabile scientifico Legambiente Campania – serve dunque muoversi su due fronti. Il primo, con efficacia immediata, a costi  sostenibili  e attuabile in tutte le aree a rischio, in grado di far salve le vite umane, consistente nella messa a regime di sistemi di previsione, allerta e allontanamento, attraverso presidi territoriali, piani di prevenzione, informazione/addestramento delle comunità coinvolte. Il secondo, di tipo strutturale con efficacia nel medio-lungo termine, con costi da programmare nel tempo, a valle di una seria pianificazione, prevedendo prioritariamente la delocalizzazione delle strutture a rischio. Questo- conclude Chiavazzo di Legambiente Campania –  è l’unico modo per fronteggiare nell’ immediato l’estrema diffusione della problematica del rischio idrogeologico e quindi per salvaguardare le vite umane esposte

Ultimi Articoli

Top News

Pole a tempo di record per Hamilton a Sochi, 11^ Leclerc

26 Settembre 2020 0
SOCHI (RUSSIA) (ITALPRESS) – Lewis Hamilton conquista la pole position numero 96 in carriera. Al Gran Premio di Russia il pilota britannico della Mercedes registra il nuovo record del tracciato di Sochi in 1’31″304 davanti alla Red Bull di Max Verstappen che con un ottimo ultimo giro si piazza secondo a 0″563 mentre è terzo […]

[…]

Top News

Morbidelli in pole nel Gp di Catalogna davanti a Quartararo e Rossi

26 Settembre 2020 0
MONTMELO’ (SPAGNA) (ITALPRESS) – Franco Morbidelli scatterà dalla pole position nel Gran Premio di Catalogna, ottavo appuntamento del Mondiale di MotoGP in programma domani sul circuito di Montmelò. Il pilota italiano (Petronas Yamaha) precede tutti in qualifica con l’ultimo attacco, fermando il cronometro in 1’38″798. “E’ una bellissima sensazione, avevo particolarmente voglia di andare forte […]

[…]

Top News

Il Cts boccia la riapertura degli stadi al 25% della capienza

26 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Oggi non esistono le condizioni per ulteriori aperture” al pubblico nelle manifestazioni sportive. E’ questa la posizione assunta dal Comitato Tecnico Scientifico dopo aver analizzato il documento ricevuto dal Ministro della Salute, predisposto dalla Conferenza delle Regioni e Province Autonome. Resta dunque il limite di 1000 spettatori, bocciata per il momento la […]

[…]

Top News

Pioli “Crotone da rispettare, sarà una settimana importantissima”

26 Settembre 2020 0
MILANELLO (ITALPRESS) – “C’è un avversario da rispettare, sanno che campionato li aspetta e che dovranno lottare su ogni pallone, quindi dovremo preparare bene la partita di domani”. Così il tecnico del Milan, Stefano Pioli, alla vigilia della sfida di campionato contro il Crotone. “Se giocherà Colombo? A differenza dei suoi 18 anni, Lorenzo è […]

[…]

Top News

Sostenibilità, Manca (Eurizon) “Con Green Deal Europa all’avanguardia”

26 Settembre 2020 0
TRENTO (ITALPRESS) – “L’attuazione programmatica del Green Deal da parte della Commissione Europea ha permesso l’istituzione di numerosi tavoli di lavoro di alto profilo per il confezionamento di un piano regolamentare e legislativo che porti l’Europa all’avanguardia della sostenibilità economico-finanziaria”. Lo ha detto Gianluca Manca, responsabile Sustainability di Eurizon, che al Festival dell’Economia di Trento […]

[…]