La replica del signor Gianluca Festa: “Ci sono io a tenere tutto sotto controllo”

Il signor Gianluca Festa ha pubblicato sul suo profilo Facebook un post relativo a quanto avvenuto ieri sera, con il sindaco della città di Avellino protagonista di una goliardata di cui sta parlando tutta l’Italia.

LEGGI PURE – Avellino, è qui la Festa: il Sindaco protagonista della movida

Il sindaco lo ha scritto questa mattina direttamente da Montevergine, durante la funzione a cui ha preso parte.

Sui social qualcuno se ne è accorto perchè ha seguito la messa e sui social ha scritto: “Posa stu telefon! “Neanche rispetto durante la messa” postando pure la foto che testimonia l’azione del sindaco di Avellino.

Ecco il post del signor Festa (che è pure sindaco di Avellino): da parte nostra, è inutile ogni commento.

Ce ne sono in abbondanza in coda a questa sconcertante giustificazione.

C’è chi i giovani li attacca e demonizza. E non mi sembra abbia ottenuto risultati. Io con i giovani sono a mio agio, da sempre. Per questo ieri sera ho deciso di fare un sopralluogo nell’isola pedonale, per assicurarmi che anche la ripresa della movida fosse nel pieno rispetto delle regole. Devo dire che ho trovato un clima tranquillo e allegro. Mi sono soffermato a salutare molti giovani che ho incontrato lungo il mio percorso, entusiasti per la ritrovata libertà.

Ho colto questa bella occasione di incontro per stimolarli alla responsabilità e per spiegare loro che è bene essere ancora attenti, la libertà arriverà ma adesso bisogna continuare a seguire le regole in sicurezza. Mi sono trattenuto qualche minuto con loro, con fare scherzoso e goliardico: sono profondamente convinto che il dialogo sia sempre la strada maestra, che per comunicare con i giovani occorrano empatia ed ascolto, mai contrapposizione e rigidità.

A qualcuno dà fastidio che io sia a contatto con la mia gente? Qualcuno mi preferirebbe dietro a una scrivania a firmare norme restrittive?

Io sono il sindaco degli avellinesi. E dove c’è la vita di Avellino ci sono io. Guardate altrove, qui ci sono io a tenere tutto sotto controllo“.

I commenti

Tantissimi i commenti sulla pagina facebook di Gianluca Festa. Eccone alcuni:

3

Moreno Corrado: Lei è il Sindaco di chi l’ha votata. Non si permetta di associarmi alle sue indegne performance populiste. Gli Avellinesi sono migliori di quanto lei li fa apparire.

Rita Tortora: Il Prefetto, che ne ha l’autorità, deve prendere provvedimenti nei confronti del sindaco.Si deve vergognare…

Antonio Esposito: Ieri sera hai dimostrato di non avere rispetto ne per te,ne per i cittadini che ” rappresenti”. Chiedere scusa sarebbe stato più giusto e onesto!!!

Gianluca Labruna: Invece di cercare di non far creare assembramenti, hai fatto l’opposto ? Il rispetto per tutte le persone che stanno facendo enormi sacrifici in questi mesi é andato a farsi fottere con queste immagini, che vergogna…. Che delusione…

Mario Graziano: È vergognoso, per me, per i miei colleghi medici, per i sanitari e i parasanitari, per i morti, per i malati, per i cittadini che hanno perso il lavoro, per la mia città. Le sue parole sono senza ritegno. Vada a fare Batman in un altra città. Qui non siamo Gotham City

Che autogol

Peppe Iannicelli: Lei ha provocato un assembramento alcolico esponendo i suoi concittadini a pericoli gravissimi. Ha incitato all’odio territoriale. Ha reso un pessimo servizio alla sua comunità. Ne tragga le dovute conseguenze

Michelangelo De Luca: Gianlu’ sembri uno che ha fatto una corsa verso la sua porta,ha fatto autogol e sta continuando ad esultare pure senza capire che era autogol…e pure tutti te lo stanno cercando di fare capire. È autogol!!!!

Lino Sorrentini: Da avellinese, al di là della pseudo rivalità calcistica, a Salerno abbiamo tanti amici ed è una bella città dove andiamo con piacere. Chiedere SCUSA a Salerno ed all’Italia per la sceneggiata di ieri sera, fomentata dal signor Gianluca Festa, è il minimo. Il comandante dei vigili urbani si DIMETTA, visto che non è stato in grado di gestire l’isola pedonale e fermare l’aizzatore di folla, citato al paragrafo precedente. Rimaniamo in attesa dell’intervento del Prefetto e del Questore.

Noemi Gaita: Ma precisamente l’insegnamento di vita e di responsabilità che ha gentilmente fornito ai suoi giovani concittadini, era prima o dopo i cori da stadio?

Leopoldo Belfiore: In un paese normale questo sindaco dov rebbe dimettersi e scomparire dalla politica…le giustificazioni sono un’offesa all’intelligenza!!!

Senza difesa

Pietro Palermo: Ad Avellino sempre mbrillini e Virgilia Danna gli risponde: Se lei parla di quelli che stanotte giocavano a “O’ FESSO ‘MMIEZZO”, sì, sò ‘mbrellini

Maria Luisa Giaquinto: Io da OSS che nn vedo la mia famiglia da dicembre a vedere tutto ciò mi fa tanto incazzare vivo a 900 km di distanza da Avellino nn vedo casa da mesi e questi si fanno i video e si abbracciano come se niente fosse

Francesco Pagano: Completamente vergognoso ed indifendibile, meritiamo di stare su tutti i giornali e di avere fango gettato addosso. Tu, sindaco, che eri l’esempio da seguire per questi 4 ragazzini, ti unisci ai loro cori beceri e scateni il panico in un luogo già di per se al limite delle regole vigenti. Sei da galera

Vittoria Matarazzo: Mesi di sacrifici, di mancato contatto anche solo con i parenti, festeggiamenti di una nuova nascita sospesi nel tempo, morti, migliaia di morti, e Lei Sindaco ritiene che abbia fatto rispettare le regole ieri sera???? Eppure ricordavo che gli assembramenti fossero vietati ?? errore mio evidentemente…. Sia umile e chieda scusa… È sicuramente bello che un Primo cittadino sia vicino alla sua gente ma di certo così facendo non lo è…

Daniela De Vito: A volte quando si fanno certe figure le strade sono due
– chiedere scusa e provare a giusticarsi – sostenere che quello è un sosia!

Marianna Basilicata: Sindaco!!!vorrei prestarti i miei occhi e i miei ricordi visto che ho lavorato nella rianimazione covid dal primo giorno per farti capire quello che è successo!!!con i giovani bisogna parlare sono d accordo con te ma non nel modo che hai fatto tu!!mi dispiace mi dissocio dal tuo comportamento.

Roberta Ricciarelli: Lei è davvero pietoso, vergognoso. Ha buttato dalla finestra tutti i sacrifici della brava gente. Ci sono modi e modi per far valere le proprie opinioni. Lei ha decisamente oltrepassato il limite.

E quei morti?

Barbara Landi: Sindaco Festa, Lei è convinto di ciò che scrive? Da primo cittadino le ricordo che lei è il massimo responsabile della sicurezza e della salute dei suoi concittadini e dei suoi giovani! Io, da giornalista in primis, ma anche da cittadina campana, resto alquanto interdetta! Circa 35mila morti in Italia da Coronavirus sono un dato inequivocabile. Dietro i numeri, le ricordo che ci sono vite umane, sogni, desideri spezzati

Salvatore Caputo: Mi vergogno come cittadino avellinese ad essere rappresentato da te. Tu, che dovresti essere il primo ha far rispettare le regole, ora ti sei rivelato per quello che sei, un vero pagliaccio.

Claudio Petrozzelli: Neanche la decenza di tacere e fare mea culpa. Si vergogni e chieda scusa a tutti coloro che per stare aperti devono fare i salti mortali. Abbia rispetto per i morti, per i malati in terapia intensiva e per gli infermieri che stanno ancora combattendo questa battaglia!

Marianna Byearia: Penso che dopo tutti i sacrifici fatti a partire dalla libertà negata a nonni e bambini di uscire di incontrarsi e abbracciarsi… dopo le paure al pronto soccorso e medici in rianimazione… volontari croce rossa senza protezioni a rischio tutti i giorni..economia azzerata e un tasso di disoccupazione altissimo…dopo un altro caso a Principato Ultra e 60 positivi di Ariano questa uscita da baraccone caro Sindaco se la poteva anche risparmiare!

Aurelio de Vito: Sindaco, temo che lei ieri sera abbia de facto messo fine al suo Mandato. E mi dispiace. Un saluto.

Seguono (al momento) altri 758 commenti dello stesso genere.

Altre reazioni

Intanto si stanno interessando di quanto accaduto ad Avellino pure gli organi di informazione nazionali e internazionali.

Qui di seguito un intervento di Selvaggia Lucarelli, denso di ironia, con la città capoluogo che ne esce malissimo.

Ad Avellino è sempre Festa

Ultimi Articoli

TG News

Tg News – 25/9/2020

25 Settembre 2020 0
Top News

Sciopero scongiurato, Serie C in campo nel weekend

25 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Il campionato di serie C 2020-21 partirà come da programma nel weekend. Scongiurato in extremis lo sciopero proclamato nei giorni scorsi dall’Assocalciatori che, “in considerazione dell’evoluzione delle trattative con la Lega Pro relativamente al noto problema delle liste dei calciatori professionisti utilizzabili”, fa un passo indietro “pur mantenendo lo stato di agitazione […]

[…]

Top News

Diamanti (Conaf) “Serve una legge quadro sul consumo del suolo”

25 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Un piano organico per il territorio, una legge quadro per il consumo del suolo, il coinvolgimento dei professionisti del settore e più formazione per alimentazione, ambiente e agricoltura. Sono alcune delle proposte del Consiglio dell’Ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali (Conaf). La presidente Sabrina Diamanti ne ha parlato nel […]

[…]

Top News

Nella Bergamo post Covid l’arte approda in ospedale

25 Settembre 2020 0
BERGAMO (ITALPRESS) – Nella Bergamo post Covid l’arte approda in ospedale. Dalle pareti dei reparti degli ospedali Humanitas Gavazzeni e Castelli, le immagini di alcuni capolavori di Accademia Carrara raccontano storie. E’ il progetto Opere in Parole che raccoglie racconti inediti e podcast di tanti autori della cultura italiana per confortare chi entra in ospedale […]

[…]