La bella notizia dal Moscati: è nato Mario, da mamma positiva al Covid-19

Si chiama Mario, pesa 3 chili e 350 grammi.

E’ il primo nato all’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino figlio di una donna positiva al Covid-19.

 Trasportata al Pronto Soccorso Ostetrico della Città Ospedaliera a bordo di un’ambulanza del 118, poiché la donna presentava la sintomatologia riconducibile al Coronavirus.

Sono state attuate le procedure predisposte per la paziente gravida sospetta o infetta.

E’ stata poi immessa nel percorso protetto fino alla sala operatoria allestita per i Covid-19.

Dopo immediata consulenza infettivologica e dopo aver praticato il tamponeè stato fatto nascere il piccolo.

Il compito è stato svolto dall’équipe dell’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia, diretta da Elisiario Struzziero, indossando i dispositivi di protezione e seguendo tutti i protocolli di sicurezza previsti, ha

«Dal momento che il feto era in presentazione podalica – spiega il primario Struzziero – è stato necessario ricorrere al parto cesareo.

Dopo il parto, trasferimento della donna in isolamento in un’area protetta.

Anche il piccolo Mario si trova in una incubatrice in una stanza isolata.

«Il neonato versa in ottime condizioni – spiega Sabino Moschella, responsabile del Unità Operativa di Patologia Neonatale e Tin.

3

Il piccolo Mario è assistito ventiquattr’ore su ventiquattro da un’infermiera dedicata, che indossa i dispositivi di sicurezza».

Nel pomeriggio di ieri il tampone della donna è risultato positivo al test per il Coronavirus, mentre si conoscerà oggi il risultato del tampone eseguito sul figlioletto.

«La letteratura a riguardo – sottolinea Struzziero – restituisce dati confortanti e il piccolo dovrebbe risultare negativo. In ogni caso, saranno seguite tutte le indicazioni previste. L’importante è che, per il momento, madre e figlio stiano bene».

Ultimi Articoli