Irpinia a secco: “All’Alto Calore si pensa più alle elezioni che all’acqua”

Centinaia di comuni delle province di Avellino e Benevento senza acqua: c’è gente che sta riempendo recipienti, vasche da bagno, serbatoi, per garantire il liquido prezioso per esigenze familiari e lavorative.

LEGGI PURE – Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua

C’è chi accusa duramente la gestione dell’Alto Calore e dell’amministratore unico Michelangelo ciarcia, in corsa per un posto alle elezioni regionali.

Generoso Maria, parlamentare arianese del Movimento 5 Stelle va giù duro e dice cose concrete.

Ha presentato una interpellanza alla Camera dei Deputati e ha deciso di intensificare il pressing sulla questione della carenza idrica in Irpinia, a tutti i livelli istituzionali.

Fiorentino Lieto, presidente provinciale di Federconsumatori, è ancora più drastico nei suoi giudizi, spiegando il rapporto dell’Ente con la politica: «L’unica cosa che sanno fare all’Alto Calore sono le promozioni al personale. Una cosa che stranamente avviene proprio prima delle elezioni. Se pensano alla politica e non all’acqua, non c’è da meravigliarsi se i cittadini restino con i rubinetti a secco. Anzichè programmare interventi per evitare queste drammatiche situazioni, le sole cose concrete che sanno fare all’Alto Calore sono le oltre 40 promozioni di personale. Che combinazione: proprio a pochi mesi dalle elezioni regionali».

La gente che sta riempendo d’acqua le vasche da bagno, durante tale operazione potrà pensare a chi destinare il proprio voto.

Ultimi Articoli

Top News

Milan, ufficiale il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic

22 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Il Milan ha ufficializzato il rinnovo del contratto di Zlatan Ibrahimovic. Il club sottolinea: “Il Milan è la squadra italiana con cui Zlatan ha collezionato il maggior numero di presenze e, dopo le 84 reti realizzate nelle 130 partite giocate nella sua carriera milanista, il campione svedese vestirà la maglia rossonera anche […]

[…]

Top News

Nel 2020 debito pubblico pari al 9,5% del Pil

22 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel 2020 l’indebitamento netto delle Amministrazioni Pubbliche (-156.860 milioni di euro) è stato pari al 9,5% del Pil, in aumento di circa 129 miliardi rispetto al 2019 (-27.901 milioni di euro, corrispondente all’1,6% del Pil). Il saldo primario (indebitamento netto al netto della spesa per interessi) è risultato negativo e pari al […]

[…]