Inchiesta aste pilotate: i dipendenti del Tribunale respingono le illazioni

La segreteria territoriale della Uilpa ha diffuso il seguente comunicato in merito alle illazioni relative ai dipendenti del Tribunale di Avellino:

“La scrivente Organizzazione Sindacale, in relazione ad articoli di stampa pubblicati su alcune testate giornalistiche, attinenti la presunta “connivenza” tra personale in servizio presso il Tribunale di Avellino ed indagati del presunto reato di turbativa d’asta e di associazione a delinquere, pur ricordando che il nostro ordinamento prevede il principio di non colpevolezza, secondo il quale un imputato è considerato non colpevole sino a che non sia provato il contrario, riponendo piena fiducia nell’Organo inquirente, a cui deve essere dato il tempo e la possibilità di accertare l’esistenza di eventuali responsabilità e di poter svolgere il proprio lavoro, evitando di fare processi mediatici, invita agli Organi di stampa di non diffondere notizie prive di riscontro, le quali, al momento, ledono soltanto l’immagine di tanti lavoratori, anche in considerazione che, allo stato, ogni attività investigativa, essendo coperta da segreto istruttorio, non può essere divulgata e non può, pertanto, trovare riscontro.

Respinge, quindi, con sdegno, ogni allusione e generalizzazione e ribadisce con forza che presso il Tribunale di Avellino operano tanti lavoratori, che, tra mille difficoltà, svolgono, con enorme dedizione, il proprio lavoro onestamente e diligentemente.

Ultimi Articoli