Il Comune di Atripalda sfida quello di Avellino nella gara di figuracce: e vince

Quelle telecamere sono illegali e vanno immediatamente rimosse: possibile che al Comune di Atripalda nessuno sapesse che esiste una legge sulla privacy, assai rigida, con precise norme da rispettare?

Se il Comune di Avellino perde le cause dei ricorrenti ai verbali della ZTL (LEGGI QUI) perchè non si presenta in giudizio, quello di Atripalda si fa bacchettare (eufemismo) dall’autorità di controllo per avere messo in funzione mezzi di…controllo senza rispettare le regole.

L’Ispettorato del Lavoro di Avellino, presso il quale era stato presentato un esposto relativamente al funzionamento delle telecamere all’interno del Comune di Atripalda, ha imposto l’immediata rimozione dei mezzi elettronici messi in opera senza le necessarie autorizzazioni.

Ma dovevano controllare la sicurezza, dicono.

Non si può fare. O meglio, si può certamente fare ma a patto di rispettare le norme stabilite.

Ora dovranno essere individuate le responsabilità di chi ha preso quella decisione, esponendo il Comune a una vera figuraccia poichè, dopo le varie sollecitazioni, nessuno aveva inteso prendere in considerazioni le richieste di rimozione delle telecamere. Il fascicolo relativo a questa situazione sarà ora trasmesso dagli ispettori del Lavoro alla Procura della Repubblica di Avellino, per quanto di comoetenza, essendo ravvisabili possibili reati di rilevanza penale.

C’è voluto un provvedimento ufficiale per fare capire quanto sarebbe stato possibile risolvere con quella dote che, probabilmente, non è comune a chi lavora in Comune: il buonsenso.

Non è finita. Pare vi siano problemi con altri mezzi elettronici installati al di fuori del palazzo comunale.

Ma questa è un’altra storia. Come quella che riguarda il Comune di Avellino dove – a quanto pare – da parte della Cgil, sarebbe stato presentato un identico esposto all’Ispettorato del Lavoro che  non avrebbe “recepito”. E così ha vinto Atripalda (a livello di figuracce). Ma l’Ispettorato può ancora rimettere la partita in gioco, se dovesse decidere di intervenire e procurare la giusta parità.

 

Ultimi Articoli

Top News

Doppietta Zapata e rimonta Atalanta, da 0-2 a 2-2 con l’Ajax

27 Ottobre 2020 0
BERGAMO (ITALPRESS) – L’esordio in Champions League del Gewiss Stadium non delude le aspettative. L’Atalanta contro l’Ajax va sotto 2-0 e trova la forza di rimontare fino ad un 2-2 che permette ai bergamaschi di portarsi a quattro punti nel girone e di acquistare un’iniezione di fiducia dopo il brutto ko casalingo contro la Sampdoria […]

[…]

Top News

Meno decessi per Covid ma la curva sale, 7 regioni in “codice rosso”

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Decessi per Covid-19 ridotti in questo inizio di seconda ondata rispetto alla prima, il numero di decessi tra febbraio e marzo aumentava giornalmente del 4,6%, mentre tra settembre e ottobre l’incremento è sceso sensibilmente, attestandosi allo 0,13%. Tuttavia, la curva dei contagi ha assunto di nuovo un andamento esponenziale, la preoccupazione maggiore […]

[…]

Top News

Champions, pareggio senza reti in Ucraina per l’Inter

27 Ottobre 2020 0
KIEV (UCRAINA) (ITALPRESS) – L’Inter strappa un timido 0-0 in casa dello Shakhtar Donetsk. I nerazzurri creano, costruiscono ma non la buttano mai dentro: secondo pareggio consecutivo dopo quello contro il ‘Gladbach e cammino europeo che si complica in un girone B che è stato stravolto la scorsa settimana dal successo degli ucraini sul Real […]

[…]

Top News

Coronavirus, Lamorgese “Frange estremiste strumentalizzano protesta”

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Deve essere sempre garantito il diritto a manifestare perchè siamo in uno Stato democratico, ma in questo momento frange estremiste stanno strumentalizzando questo periodo della pendemia. Voglio cogliere l’occasione per lanciare un messaggio a chi vuole manifestare contro le misyure del governo, che sono per la tutela della salute pubblica, di prendere […]

[…]

Top News

Dl ristori, Conte “Indennizzi sul conto corrente a metà novembre”

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “I contributi a fondo perduto arriveranno direttamente sul conto corrente con bonifico delle Agenzie dell’entrate. Arriveranno in automatico a metà novembre a chi aveva già aderito alla prima edizione del contributo. Un piccolo bar potrà avere fino 13 mila , un grande ristorante potrà ottenere fino a 26 mila euro”. A dirlo […]

[…]