Funerale a Baiano, multati sindaci e il presidente Biancardi: ipotesi quarantena

Che figuraccia: i rappresentanti delle istituzioni che contravvengono alle disposizioni dello Stato.

Dapprima diffidati dal Prefetto della provincia di Avellino, dottoressa Paola Spena, poi multati per avere contravvenuto alla normativa in tema di prevenzione della diffusione del Coronavirus.

Alla pari di altri cittadini già raggiunti (altri sono in via di identificazione) dal medesimo provvedimento, sono stati multati anche 5 sindaci del Mandamento.

Sanzione pecuniaria per avere violato le disposizioni previste dall’articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio del 10 aprile 2020.

Destinatari del provvedimento sono Enrico Montanaro sindaco di Baiano, Marco Alaia di Sperone, Raffaele Colucci di Sirignano, Alessandro Napolitano di Mugnano e Domenico Biancardi di Avella.

Quest’ultimo è anche presidente della Provincia di Avellino, quindi ricopre una doppia carica istituzionale. La multa sarà una soltanto, però.

Altro che «doveroso tributo istituzionale», come hanno tentato di minimizzare i rappresentanti delle istituzioni: si è trattato di vera e propria violazione della legge, sotto il profilo formale, e di avere fornito un pessimo esempio alla popolazione, nella sostanza delle cose.

Non finisce qui

Questo è solo l’inizio, il primo atto per avere partecipato alla cerimonia funebre per il compianto medico Carmine Sommese, con tanto di sosta dinanzi alla clinica e alla villa del professionista defunto, e poi la benedizione, l’inchino della gente e quello deferente dei sindaci con la fascia tricolore, e altro ancora.

LEGGI PURE – Saviano zona rossa e Baiano? Corteo funebre con sindaci

Primo atto è stata la sanzione pecuniaria, notificata dai Carabinieri, che fa seguito alla censura espressa dal Prefetto nei confronti dei rappresentanti delle istituzioni.

Ci sarà poi da rispondere alle domande del magistrato dottoressa Venezia che ha aperto un fascicolo di indagine per epidemia colposa.

3

La Procura della Repubblica di Avellino ha ricevuto un dettagliato rapporto dal Comandante della Compagnia dei carabinieri di Baiano i cui uomini erano peraltro presenti a quanto avvenuto.

Gli uomini del Capitano Antonio Antonazzo Panico, insomma, non hanno avuto bisogno di raccogliere testimonianze, insomma, per relazionare circa gli eventi registrati pure da cittadini e dalle telecamere di sorveglianza.

Ipotesi quarantena

Ci sarà poi da fornire risposte all’Asl che ha chiesto al sindaco del Comune di Baiano di individuare e comunicare i nominativi (dapprima il suo…) delle persone presenti alle esequie.

Ciò per applicare le eventuali misure di prevenzione (quarantena, ovvero isolamento domiciliare) previste e che potrebbero interessare gli stessi sindaci già sanzionati dal punto di vista amministrativo.

Non mancano infine i risvolti politici. Già bacchettati dal consigliere regionale Enzo Alaia (eccoli qui sotto tutti sorridenti, nella foto) che ha condannato l’iniziativa dei sindaci, ora arrivano le richieste delle altre forze politiche.

Marco Alaia, Domenico Biancardi e Enrico Montanaro con il consigliere regionale Enzo Alaia

Da più parti vengono chieste le dimissioni dei sindaci e del presidente della Provincia di Avellino, Domenico Biancardi, per il pessimo esempio offerto alle rispettive comunità che si vedono rappresentate da persone che per prima disattendono alle disposizioni di legge e sanitarie.

Tutto questo per un funerale?, ci si domanda.

No, tutto questo per avere commesso atti illeciti e fornito un pessimo esempio alla popolazione, in dispregio delle istituzioni rappresentate.

Ultimi Articoli