Formazione e competenze con i giovani del territorio: le opportunità

Opportunità di promozione, marketing  territoriale ed esperienziale, a servizio del turismo e dell’agro-alimentare, come settore occupazionale da rilanciare per favorire l’occupazione giovanile  e fermare il trend di emigrazione giovanile.

Di questo si è discusso al convegno-dibattito “ Orientati, formazione e competenze dei giovani per lo sviluppo del territorio”, organizzato dall’avvocato Lorenzo Mazzeo presidente del Rotary Club Taurasi, in collaborazione con  Istituto pilota Formazione e ricerca, Centro Studi Mazzeo-Ferri, Siate d’Ispirazione e Ofantiadi.

All’incontro con i giovani del territorio sono intervenuti  Roberto Mazzei, consulente di imprese agricole ed agroalimentari, Michele De Sio, amministratore Istituto Pilota, Antonio Tranfaglia, imprenditore, Gennaro Fiume, esperto in sviluppo locale, Sergio Berarldo, docente di Economua e politica del turismo della università di Napoli Federico II, Raffaele Sibilio, docente in Sociologia della università di Napoli Federico II e  l’assessore regionale alla Formazione e Pari Opportunità, Chiara Marciano.

Sono state  illustrate varie idee sul rilancio della filiera e del sistema agro-alimentare.

Peppino Iannicelli, già direttore generale del Formez, ha sottolineato l’importanza dell’intervento pubblico sugli indirizzi di formazione e specializzazione per i giovani all’insegna del rilancio della filiera.

Michele De Sio, ha ribadito l’importanza di una specializzazione e formazione innovativa, legata allo sviluppo del territorio e del turismo, investendo su professionisti sempre più specializzati nell’agro alimentare e marketing territoriale.

Roberto Mazzei, guardando alla platea di giovani, ha sottolineato l’importanza della sana competizione e della rete nei vari settori produttivi.

Gennaro Fiume, concentra l’attenzione all’idea di un polo che sia incubatore di idee, cultura e innovazione al servizio del territorio nel rispetto delle varie vocazioni produttive.

Sergio Beraldo, sulla questione meridionale e delle scarse infrastrutture, ha citato una teoria economica, secondo cui “ il sottosviluppo del mezzogiorno dipenderebbe dal codice etico dei meridionali”  pertanto fin ad oggi questo tipo di orientamento avrebbe, favorito scarse politiche per incentivare le reti infrastrutturali del Sud, penalizzando le zone rurali”.

3

Raffaele Sibilio, ha ribadito il concetto di qualità dei prodotti e di rilancio dell’identità degli stessi, nel territorio e nel mondo, favorendo una vera e propria comunicazione “dell’identità territoriale”.

A chiudere l’incontro è stata l’assessore Regionale Chiara Marciani, che rivolgendosi ai giovani ha rilanciato una serie di sfide e opportunità formative nel campo del turismo e dell’agroalimentare, con percorsi formativi e specializzazioni altamente qualificate, auspicando a una sana collaborazione tra i vari fondi intercettati per il rilancio dell’occupazione giovanile e del territorio.

Ultimi Articoli

Top News

Vaccino, in Italia oltre 413 mila somministrazioni

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tocca quota 413.121 il numero delle vaccinazioni somministrate a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e fermi alle 10 di questa mattina. Vaccino inoculato a 259.913 donne e 159.208 uomini. Come sempre il maggiore numero dei destinatari è rappresentato da operatori sanitari (346.092), personale non sanitario (42.691) e ospiti delle strutture […]

[…]

Top News

Altro caso di coronavirus alla Juve, positivo De Ligt

8 Gennaio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Ancora un caso di coronavirus alla Juventus. Dopo Alex Sandro e Cuadrado, è la volta di Matthijs De Ligt, che salterà dunque la gara di domenica contro il Sassuolo. “Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.533 nuovi casi e 620 decessi in 24 ore

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora in leggero calo i contagi da coronavirus in Italia. I nuovi casi, riportati dal bollettino del Ministero della Salute sono 17.533 (ieri erano stati 18.020) a fronte di un numero maggiore di tamponi eseguiti: 140.267 (121.275 quelli effettuati ieri). Il rapporto tamponi/positivi cala quindi al 12,4%. Tornano però a crescere i […]

[…]

Top News

Coronavirus, il tampone di D’Incà era un falso positivo

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Dopo la notizia del tampone positivo, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà si è sottoposto a un nuovo tampone, che ha dato esito negativo.Quindi l’esame effettuato in precedenza rappresentava un falso positivo.“Per il numero delle persone coinvolte e per la delicatezza della questione – fa sapere il suo […]

[…]