Emergenza Covid-19 al Moscati: che fine ha fatto la palazzina Alpi?

Tra dieci giorni la palazzina ALPI funzionerà a pieno regime“, sentenziò solennemente Enrico Coscioni, stretto collaboratore del presidente Vincenzo De Luca, suo fidatissimo consigliere alla sanità.

Che giorno era?

LEGGI QUI – Ispezione farsa, per gli ispettori è tutto a posto

Era il 27 marzo 2020 e la previsione è andata a farsi…benedire.

Sono trascorsi 12 giorni la promessa si è rivelata farlocca.

Erano tutti lì ad ascoltare le parole di Coscioni, manager e amministratori in prima linea, con mascherine di ogni genere, senza distanza sociale.

Eccoli qui sotto, nella foto.

Enrico Coscioni parla ai manager della sanità

Modificata la promessa che ora diventa: “La palazzina ALPI non funziona a pieno regime“.

Neanche a basso regime, purtroppo, e chissà quando funzionerà.

Niente attrezzature, niente medici, quindi zero pazienti. E nessuno ne parla.

E’ possibile sapere come mai quella previsione è miseramente fallita?

3

E allora? Mancano i soldi, le attrezzature, i medici?

A cosa è servita quella ispezione in pompa magna?

C’era bisogno di sbilanciarsi in promesse del genere (amplificata pure dal DG Pizzuti), quando pure un incompetente come noi aveva immaginato che si trattava di una “fake news” (per utilizzare una terminologia assai cara a manager e politici)?

Pure essendo ignoranti della materia ma dotati di un minimo di logica, in coincidenza con l’ottimistica previsione del Coscioni avevamo espresso precise perplessità circa quella promessa dal sapore elettorale.

Nostra previsione

Il nostro concetto era stato questo: “Nella palazzina Alpi non sappiamo quanti posti attiveranno ma è fuori dalla logica. È una struttura a se stante che doveva accogliere pazienti solventi anche per gli interventi chirurgici. Ma crediamo che non ci sia una TAC o altre strumentazioni che, per carità, potrebbero anche essere implementate. E se, come dice Coscioni, sono necessari anche altri specialisti come neurologi, cardiologi ecc. che fanno vanno dalle corsie nel Moscati alla palazzina Alpi?”

La nostra previsione, come vedete, è risultata azzeccata. Non c’è bisogno di essere un genio della sanità o percepire sontuosi compensi per compiere un elementare ragionamento.

Aspettiamo smentite.

Possibilmente attraverso i fatti.

Ultimi Articoli

Top News

Il Milan vince anche a Napoli, doppietta di super Ibrahimovic

22 Novembre 2020 0
NAPOLI (ITALPRESS) – Ibrahimovic riporta il Milan in testa alla classifica e affonda il Napoli dell’ex Gattuso, battuto per 3-1. Nel posticipo del San Paolo, il centravanti svedese firma una doppietta e va già in doppia cifra, dopo otto giornate, due delle quali saltate per Covid. E’ il “Diavolo” a far la partita e al […]

[…]

Top News

Centrodestra, Salvini “Non è il momento di litigare”

22 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Gli italiani stanno vivendo un momento così particolare, drammatico, che non si può perdere tempo a litigare. Quindi io ho proposto a Berlusconi una federazione di tutto il centrodestra”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, ospite a “Live – Non è la d’Urso” su Canale5. “Stiamo elaborando proposte da […]

[…]

Top News

Gualtieri “Positiva la disponibilità di Berlusconi”

22 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “E’ positiva la disponibilità espressa da Silvio Berlusconi alla collaborazione istituzionale, che raccoglie anche gli appelli formulati in tal senso dal capo dello Stato. Come ha detto anche il leader di Forza Italia, non deve trattarsi di una confusione di ruoli tra maggioranza e opposizione, ma di lavorare insieme per trovare soluzioni […]

[…]

Top News

Coronavirus, Speranza “Rimane linea di massima cautela”

22 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Dovremo valutare i dati dei prossimi giorni. E’ comprensibile che un territorio voglia uscire dalla zone rosse, ma scegliamo con grande prudenza i prossimi passaggi”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, ospite a “Che Tempo che Fa” su Rai3. “Per me la linea resta quella della massima cautela – […]

[…]

Top News

L’Udinese piega il Genoa 1-0, decisivo De Paul

22 Novembre 2020 0
UDINE (ITALPRESS) – L’Udinese vince 1-0 e torna al successo dopo un digiuno di tre giornate, il Genoa crolla ancora e resta a quota cinque punti in classifica. Lo scontro diretto per la salvezza sorride alla squadra di Gotti che si affida alla qualità del suo interprete più importante, quel Rodrigo De Paul che al […]

[…]