Coronavirus, mascherine e distanziamento sociale: il cattivo esempio

Claudio Rossano, architetto e attento osservatore delle cose avellinesi, ci ha segnalato qualcosa che è probabilmente sfuggito a molti.

Scrive Rossano con un suo post pubblicato anche su Facebook: “In occasione della visita dei vertici sanitari della Regione Campania agli ospedali di Avellino e di Ariano Irpino ecco tutto quello che non si deve fare”.

Le mascherine che dovrebbero avere i medici le utilizzano i funzionari che si affollano – non mantenendo le prescritte distanze – nei locali degli Ospedali”.

Tutto questo sotto lo sguardo compiaciuto del direttore generale dell’Asl di Avellino Maria Morgante e del Consigliere per la Sanità del Presidente della Regione Campania Enrico Coscioni”.

L’allegra brigata si accalca nell’auto della Regione Campania non rispettando gli stessi decreti dello sceriffo Governatore. Come diceva una antica canzone ” Simmo ‘e Napule … paisà “.

Sconcertante quanto segnalato dal nostro lettore.

LEGGI PURE – De Luca salva la faccia: per gli ispettori è tutto posto

Cattivo esempio

Ma di cosa vogliamo preoccuparci, ormai, della sanità locale?

Neanche i dirigenti medici riescono a dare il buon esempio.

Dalle immagini si vede che tutti i responsabili della Sanità utilizzano le maschere e già questo è importante.

3

Ma non rispettano la distanza di almeno un metro, tra le persone.

E poi in auto non si può stare in cinque, tutti insieme!

Alcuni portano mascherine FFP3 e FFP2 con valvola espiratoria che filtra l’aria in entrata ma non in uscita.

Questo significa che sono protetti dall’esterno ma il loro respiro in uscita si diffonde nell’ambiente.

Altri indossano mascherine chirurgiche che evitano sufficientemente la diffusione in esterno del loro respiro, ma non sono protetti dal respiro altrui.

Questo perché le mascherine chirurgiche non sono aderenti al viso.

E’ il caso del direttore generale Renato Pizzuti, già sfiorato dal virus visto che il suo autista risulta contagiato.

A proposito, ma non doveva osservare un periodo di quarantena, come tutti gli altri soggetti che si trovano in una situazione del genere?

I portatori di maschere FFP2-3 con valvola dovrebbero mettere al di sopra di esse le mascherine chirurgiche per evitare la diffusione all’esterno del loro respiro.

Sulle pagine internet l’impiego delle mascherine e sulla loro sicurezza è ben illustrata anche con studi e commenti da parte di valenti esperti.

Informarsi sarà utile per evitare di trasmettere banalmente il contagi.

Ultimi Articoli

Attualità

Coronavirus, i dati in Irpinia del 30 maggio: un solo positivo su 190 tamponi

30 Maggio 2020 0

Un solo positivio su 190 tamponi processati dall’AORN “Moscati” di Avellino, dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, dall’Istituto di Ricerche Genetiche BIOGEM di Ariano Irpino, dall’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento e dall’Ospedale “Cotugno” di Napoli. […]