Coronavirus & affari, c’è l’inchiesta della Procura per i tamponi

Gestione sanitaria ai tempi del Covid: non conosce sosta l’azione della sezione dei reati della pubblica amministrazione della Procura della Repubblica di Napoli.

Pare che siamo solo agli inizi e che altre Procure siano all’opera per fare immediatamente luce su soggetti pronti a lucrare sull’emergenza Coronavirus.

Un pò come è avvenuto per il terremoto e altre disgrazie per le quali molti contano i morti e altri contano i soldi.

E magari ridono pure.

Istituto Zooprofilattico

Secondo quanto riportato da “Repubblica” nella sua edizione napoletana, sarebbe in corso un’attenta inchiesta per fare luce sul legame tra l’Istituto Zooprofilattico di Portici – autorizzato a svolgere i tamponi da poche settimane – e il centro privato di Casalnuovo, la “Ames” del dottor Antonio Fico.

Dal quotidiano viene sottolineato che la Ames, “senza autorizzazione, né bandi, né ” validazioni” scientifiche da parte del ministero o dei centri di riferimento, si è scoperto essere l’artefice del boom dei test.

Dai 58 dei primi giorni, attribuiti al polo di Portici, all’exploit dei 700 di pochi giorni fa.

Un rapporto consolidato da collaborazioni già risalenti nel tempo (con vari enti) e da un contratto qui in Campania, con quell’istituto, da circa 750mila euro. Che risale solo a 10 giorni fa.

Sul tema Covid? No, su tutt’altro genere di campioni: evidentemente così indispensabili da non contemplare una firma in mezzo all’epocale tragedia Coronavirus.

Limone e Fico

L’avellinese Limone, direttore dello Zooprofilattico, aveva giustificato: “Sui tamponi, la Ames si è messa a disposizione in maniera gratuita. Ci ha fornito i locali e consentito di svolgere le analisi sui campioni dei sospetti Covid”

Lo ha corretto invece Fico: ” Gli abbiamo messo a disposizione la tecnologia, i tecnici, si sono trasferiti da noi”.

3

LEGGI PURE – I tamponi effettuati presso Istituto Zooprofilattico

La Procura vuole fare luce su un dato che non appare assolutamente “gratuito”: il 25 marzo, in piena emergenza, è stato siglato il nuovo contratto tra l’Istituto Zooprofilattico e la Ames per 748.317 euro.

Chi se ne intende assicura che “siamo solo agli inizi, all’anno zero delle varie indagini, anzi al meno uno”.

Ultimi Articoli

Top News

Figc, Gravina deposita candidatura “Il mio 4-3-3 per il rilancio”

9 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Gabriele Gravina ha depositato questa mattina la candidatura alla presidenza della Federcalcio. Il numero uno uscente, in carica da fine 2018 e a caccia del secondo mandato, ha ricevuto il sostegno ufficiale di Serie A, Serie B, Lega Pro, Assoallenatori e Assocalciatori per il suo programma di 128 pagine dal titolo “La […]

[…]

Top News

Covid, Speranza “Per alcuni mesi sarà ancora dura”

9 Gennaio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “I vaccini sono la luce, la svolta che apre un’altra fase, ma la verità è semplice. Per avere un impatto il vaccino ha bisogno di mesi e dobbiamo resistere, la battaglia è ancora dura. Dopo sei settimane l’indice rt è scattato sopra 1….La seconda ondata non è mai finita davvero. Adesso c’è […]

[…]

Top News

Vaccino, in Italia oltre 413 mila somministrazioni

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tocca quota 413.121 il numero delle vaccinazioni somministrate a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e fermi alle 10 di questa mattina. Vaccino inoculato a 259.913 donne e 159.208 uomini. Come sempre il maggiore numero dei destinatari è rappresentato da operatori sanitari (346.092), personale non sanitario (42.691) e ospiti delle strutture […]

[…]