Contagio Coronavirus in Irpinia, altre tre persone: Ariano, Avellino e Mirabella Eclano

Il comunicato dell’Asl di Avellino fornisce nuovi preoccupanti dati, stasera: ci sono altre tre persone contagiate dal Coronavirus in Irpinia. Si tratta di un uomo di Ariano Irpino e altre due persone, una di Avellino e una di Mirabella Eclano.

In provincia di Avellino sono adesso complessivamente dieci le persone contagiate: sei di Ariano Irpino, una del limitrofo Savignano Irpino, un medico che abita a Mercogliano ma lavora al Policlinico di Napoli, una persona di Mirabella Eclano che vive nel capoluogo partenopeo e un’altra persona di Avellino.

Ariano zona rossa?

Con questo nuovo contagiato (un uomo di 72 anni), dunque, siamo a quota sei residenti di Ariano Irpino: ormai quel comune è da considerarsi la zona rossa dell’Irpinia, con tanti pazienti risultati positivi rispetto alla popolazione del centro del Tricolle.

Una diffusione del virus che trova conferma attraverso il comunicato puntualmente fornito dall’Asl di Avellino che snocciola dati numerici senza aggiungere considerazioni, in modo asettico, come si addice per eventi di questa gravità.

Non si conoscono, al momento, altri particolari relativamente all’età e al sesso delle altre due persone (residenti ad Avellino e Mirabella Eclano) contagiate in Irpinia dove continua a crescere il numero.

Ecco il comunicato:

Sono risultati positivi al Covid-19 i primi tamponi effettuati su tre persone, due delle quali residenti rispettivamente nel Comune di Ariano Irpino e nel Comune Avellino.

La terza è residente nel Comune di Mirabella Eclano, ma è domiciliato a Napoli e da tempo non ha frequentato la comunità eclanese.

Si attende la conferma dell’Istituto Superiore di Sanità. L’Azienda Sanitaria Locale ha in corso l’indagine epidemiologica per procedere ad attivare la sorveglianza fiduciaria sui contatti dei probabili casi.

Paura a Mirabella Eclano

Rispetto alla morbosa curiosità dei cittadini, alla ricerca del nome del contagiato, il sindaco di Mirabella Eclano ha diffuso la seguente nota:

“Si conferma la positività di un cittadino residente a Mirabella Eclano, noto e stimato direttore medico dell’Ospedale Cararelli di Napoli, che ha avuto ultimi contatti con i familiari e la comunità eclanese almeno 25 giorni fa, in quanto impegnato giorno e notte nella gestione di questa emergenza presso l’ospedale di Napoli. Al medico, nocnhè nostro amico, l’affetto e la vicinanza di tutta la città con l’augurio che possa presto riprendere la sua attività”.

Ultimi Articoli