Che sorpresa, i sindacati ora scoprono la crisi della Sidigas

L-azienda Sidigas è in crisi e i sindacati intervengono, come da copione.

Succede sempre così, le organizzazioni a tutela del lavoratori, scendono in campo quando solitamente la partita è già finita.

Sta succedendo la stessa cosa per la vicenda della Sidigas, che è esplosa in modo fragoroso solo perchè l’azienda di distribuzione del gas ha legato il proprio nome alle attività sportive di calcio e pallacanestro.

Finora dov’erano i rappresentanti del lavoratori?

Mai si erano accorti delle criticità di una azienda che da anni viene gestita in modo particolare?

Possibile che non sapessero che i mezzi utilizzati dai “loro” lavoratori erano a noleggio per evitare il rischio del fermo amministrativo da parte dei creditori?

Nulla sapevano dei bilanci dell’azienda, dei decreti ingiutivi e pignoramenti a carico della Sidigas e altre situazioni legate alla gestione amministrativa?

E gli stipendi, gli straordinari, le varie indennit’ venivano pagate regolarmente e nei tempi stabiliti o no…

Nella lettera inviata al Prefetto si legge che “da notizie giornalistiche, il servizio che è svolto in concessione dagli Enti Locali, unitamente ai livelli occupazionali, corrono il rischio di avere problemi sul nostro territorio per problemi organizzativi e per le vicende economico finaziarie che stanno coinvolgendo il gruppo SIDIGAS”

Ma come, da notizie giornalistiche…e i rappresentanti sindacali aziendali, quelli che lavorano nella societ’ di distribuzione del gas, cosa facevano oltre a godere dei permessi sindacali?

Se nulla sapevano di questo ed altro, ci si domanda come viene svolta l’attività sindacale a tutela dei lavoratori, con quale attenzione?

Ora i sindacati chiedono tutela per gli oltre 200 dipendenti.

Giusto.

Ma ormai è troppo tardi.

Chissà, se ci fosse stato qualche intervento in precedenza, quando i segnali premonitori erano tanti ed allarmanti, sicuramente non si sarebbe giunto a questa situazione che coinvolge non solo le famiglie dei lavoratori ma pure gli appassionati degli sport più diffusi in Irpinia. E molta gente sarebbe stata indibbuamente riconoscente ai sindacalisti che ora propongono un documento contenente le consuete frasi con richieste di confronti e tavoli, tutto questo mentre la Sidigas ha accumulato una situazione debitoria spaventosa di cui tutti ora si meravigliano, avendo finora dormito sonni tranquilli. Fingendo di non sapere.

Il sindacato, come la stampa, è efficiente quando svolge il ruolo di cane da guardia anzichè quello di animale domenico da salotto.

Certa stampa i segnali di allarme li ha lanciati sei mesi fa, e i sindacati?

Ultimi Articoli

Top News

Un cartoon per conoscere la dermatite atopica e combattere lo stigma

19 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Bullismo e discriminazioni. Chi soffre di dermatite atopica non solo deve fare i conti con segni e sintomi della malattia, ma deve lottare ogni giorno con le sue conseguenze sociali: 4 adolescenti su 10 dichiarano di essere vittime di bullismo, mentre 3 adulti su 10 di subire discriminazioni sul luogo di lavoro, […]

[…]

Top News

Ex Ilva, Giorgetti “Invitalia verso 60% acquisizione del capitale”

19 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Oggi la quota del capitale sociale dell’ex Ilva detenuta da Invitalia è pari al 38%, pari 50% dei diritti di voto in assemblea. L’accordo di investimento del 10 dicembre 2020, prevede che, a seguito di un secondo aumento di capitale, Invitalia acquisisca il 60% del capitale. Il secondo aumento di capitale, per […]

[…]

Top News

Juve in Russia contro lo Zenit, Allegri “Match-ball da sfruttare”

19 Ottobre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – “Lo Zenit è una buona squadra, ha giocatori tecnici a metà campo e in avanti, è una squadra molto europea che gioca un discreto calcio. A Londra hanno fatto una bella partita e per noi è una tappa importante, un risultato positivo ci permetterebbe di aumentare le percentuali del passaggio del turno”. […]

[…]

Top News

Vinitaly, per la Special Edition 12 mila operatori e 2500 buyer

19 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Con oltre 12.000 operatori professionali, più di 2500 buyer (circa il 22% del totale) e 60 nazioni rappresentate, Veronafiere archivia l’edizione speciale e straordinaria di Vinitaly, terza e ultima tappa italiana di collegamento alla 54^ edizione in programma dal 10 al 13 aprile 2022.“Si tratta di un risultato al di sopra delle […]

[…]

Top News

Al via la nuova Genertel 100% nativa digitale

19 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Al via la nuova Genertel, 100% nativa digitale, ideata e realizzata in modalità smart e agile working in meno di 18 mesi, che consente di sottoscrivere la polizza in meno di 1 minuto, sospendere/riattivare ed integrare la copertura, anche dopo l’acquisto, con un semplice clic in 1 secondo 24/7, e di ottenere […]

[…]

TG News

Tg News – 19/10/2021

19 Ottobre 2021 0

In questa edizione: – Ballotaggi: 8 capoluoghi su 10 al centrosinistra – Facebook e il metaverso: 10mila posti di lavoro in Europa – Turismo 2021: cresce solo nella zona mediterranea – Occupazione a ottobre: 505 […]