C’è poco da festeggiare, il lavoro manca e quel poco che c’è si rischia anche di perderlo

Si terranno domani a Lioni le celebrazioni irpine per il primo maggio, festa dei lavoratori. Cgil, Cisl e Uil tornano a distanza di anni a festeggiare in maniera unitaria. In programma un comizio ed un concerto. Intanto, però, più che una festa, quella del primo maggio per la provincia di Avellino finisce ancora una volta per essere la celebrazione del lavoro che non c’è e che si rischia di perdere. Quest’anno più che mai la situazione è davvero rovente. Lo sciopero della fame dei lavoratori dell’Aias, l’addio della Coop con la vendita dell’ipermercato di via Pescatori ad Avellino, il vicolo cieco in cui sembra essere finita la questione Sirpress (sono oltre cento gli operai ex Almec che attendono di rientrare in fabbrica a Nusco), calano le commesse alla Fca, aumentano le incertezze sull’ex Irisbus ed, infine, il caso dei cosiddetti “invisibili”: più di 150 esodati, molti dei quali senza più ammortizzatori sociali. Dunque, questo è il quadro che fa da sfondo all festa del primo maggio per l’Irpinia.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 21.994 nuovi casi e 221 decessi

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 21.994 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, rispetto ai 17.012 casi fatti registrate nelle ultime 24 ore. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 174.398 tamponi, contro i 124.686 di ieri. E’ quanto emerge dal bollettino sull’emergenza Coronavirus dell Ministero della Salute. E’ invece salito a quota 37.700 il numero […]

[…]

Top News

Acea, nel nuovo piano industriale investimenti per 4,7 miliardi

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Una crescita media annua del 7% dell’Ebitda, che passa da 1042 milioni di euro del 2019 a 1442 milioni nel 2024; 4,7 miliardi di investimenti nel periodo 2020-2024, con un incremento di circa 700 milioni di euro rispetto al precedente piano; dividendo per 860 milioni. Questi sono alcuni dei numeri del nuovo […]

[…]

Top News

5,5 milioni gli italiani all’estero, uno su tre è laureato

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Da oltre un decennio è in corso una crescita ininterrotta di nostri connazionali che si trasferiscono all’estero. Sono 5,5 milioni, infatti, gli italiani residenti all’estero, il 76,6% in più rispetto solo a 15 anni fa. A rivelarlo è il Rapporto Italiani nel Mondo della Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Cei. Si tratta […]

[…]