Casa Sanremo affida i fornelli del festival a”Il Mulino della Signora”di Sturno.

brigata mulino della signora di Sturno
brigata mulino della signora di Sturno

Il Mulino della Signora, ristorante-resort di Sturno, fa il bis alla 70esima edizione del Festival di Sanremo.

Dopo il cameo dello scorso anno, che la vide in scena per uno show cooking che fu particolarmente apprezzato, la brigata di cucina della luxury country housedi Gianfranco Testa fa il pieno di consensi ed entra da protagonista a Casa Sanremo, la kermesse che fa da contorno al Festival, organizzata da Gruppo Eventi di Vincenzo Russolillo.

I sapori d’Irpinia saranno protagonisti al Palafiori di Sanremo dall’1 al 9 febbraio con le creazioni gastronomiche dello chef Antonio Guacci, del sous chef Christian Altruda e del pasticciere Antonio Guacci jr.

Al maître Lucio Cammisa il ruolo di metronomo: a lui toccherà dettare il ritmo.

Che, un anno fa, deve aver lasciato il segno.

Al punto che Fofò Ferriere, selezionatore gastronomico dal palato fine, non ha avuto dubbi e ha  puntato anche su di loro per deliziare gli ospiti del Palafiori nei giorni del Festival di Sanremo e per  rappresentare la Campania in occasione dell’evento “L’Italia in Vetrina”, il format televisivo che celebra la ricchezza enogastronomica di vari territori italiani, con uno spazio dedicato in diretta televisiva in programma il 3 febbraio dalle 11.30 alle 11.45.

Un viaggio nel Bel Paese condotto da Cataldo Calabretta, in cui i protagonisti saranno chiamati a raccontare i propri territori, attraverso descrizioni, racconti e testimonianze.

Alla brigata di cucina dell’agro-resort di Sturno il compito di conquistare importanti share of mind attraverso preparazioni incentrate sugli esclusivi ingredienti prodotti in house da Il Mulino della Signora

Come gli apprezzati olii extravergine di oliva di qualità superiore Ravece e Papaloia, oro giallo pluripremiato che, come pochi, riesce a trasmettere l’essenza dei luoghi di produzione, attraverso intensità aromatiche che raccontano quei princìpi della terra che hanno portato Gianfranco Testa, urologo tra i più apprezzati in Italia, a scommettere sulle sue origini per diffondere il verbo dei buoni sapori.

Che sono anche buoni saperi.

Ultimi Articoli

Top News

Senatrice entra senza green pass, lavori in Commissione sospesi

19 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Lavori sospesi alla commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama. La senatrice di Alternativa C’è, Bianca Laura Granato, è entrata rifiutando di mostrare il proprio green pass e si è recata nella sala dove si riunisce la commissione. Il presidente della Commissione Dario Parrini ha quindi sospeso i lavori.Ieri la senatrice aveva annunciato […]

[…]

Avellino

Avellino, colpi d’arma da fuoco a Quattrograna

19 Ottobre 2021 0

Colpi d’arma da fuoco avvertiti in Contrada Quattrograna Ovest, nei pressi del ponte di via Acciani, sotto l’abitazione di un pregiudicato. Sull’episodio, che si sarebbe registrato dopo le 13.00, indaga la polizia. Non si registrano […]

Top News

Un cartoon per conoscere la dermatite atopica e combattere lo stigma

19 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Bullismo e discriminazioni. Chi soffre di dermatite atopica non solo deve fare i conti con segni e sintomi della malattia, ma deve lottare ogni giorno con le sue conseguenze sociali: 4 adolescenti su 10 dichiarano di essere vittime di bullismo, mentre 3 adulti su 10 di subire discriminazioni sul luogo di lavoro, […]

[…]

Top News

Ex Ilva, Giorgetti “Invitalia verso 60% acquisizione del capitale”

19 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Oggi la quota del capitale sociale dell’ex Ilva detenuta da Invitalia è pari al 38%, pari 50% dei diritti di voto in assemblea. L’accordo di investimento del 10 dicembre 2020, prevede che, a seguito di un secondo aumento di capitale, Invitalia acquisisca il 60% del capitale. Il secondo aumento di capitale, per […]

[…]

Top News

Juve in Russia contro lo Zenit, Allegri “Match-ball da sfruttare”

19 Ottobre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – “Lo Zenit è una buona squadra, ha giocatori tecnici a metà campo e in avanti, è una squadra molto europea che gioca un discreto calcio. A Londra hanno fatto una bella partita e per noi è una tappa importante, un risultato positivo ci permetterebbe di aumentare le percentuali del passaggio del turno”. […]

[…]

Top News

Vinitaly, per la Special Edition 12 mila operatori e 2500 buyer

19 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Con oltre 12.000 operatori professionali, più di 2500 buyer (circa il 22% del totale) e 60 nazioni rappresentate, Veronafiere archivia l’edizione speciale e straordinaria di Vinitaly, terza e ultima tappa italiana di collegamento alla 54^ edizione in programma dal 10 al 13 aprile 2022.“Si tratta di un risultato al di sopra delle […]

[…]