Caro De Cesare, cosa abbiamo fatto di male per meritare Graziani? Ce ne liberi…

APRILIA-AVELLLINO Archimese Graziani allenatore

Cosa abbiamo fatto di male per meritare questo allenatore ad Avellino?

Se è questa la pena da scontare per non frequentare più la serie B, per favore mandatelo da Walter Taccone. E’ lui che deve espiare la pena.

Certamente non i tifosi, i giornalisti, gli addetti ai lavori.

Ai quali il signor Graziani Archimede da Carrara ha rivolto una frase per la quale avrebbe meritato una risposta secca, da parte dei destinatari.

Bastavano due parole: Ma vaff…

Gli è bastato vincere una partita, contro la matricola Vis Artena, per sentirsi il nuovo Napoleone.

Per ergersi a grande conoscitore di calcio con 800 panchine in carriera.

Eppure continua a lavorare in serie D e con tanto di raccomandazione. Alla sua età è un fallimento professionale.

Ma come si dice? gli avellinesi sono amanti dei forestieri, come il patrono San Modestino.

Il signor Graziani Archimede da Carrara, commentando la vittoria sulla Vis Artena, ha decantato i propri meriti. Fin qui va bene. Ha detto pure che quanto aveva predetto due mesi fa sta avvenendo. E può andare bene pure questo.

Non va bene il suo finale travolgente.

3

Al termine di un monologo offerto con voce cupa e aspetto tetro, ha detto: “Voi avete la bocca fine. Se vi levate di dosso un po’ di storia, forse tornate tutti normali”.

Vuoi vedere che il normale è lui?

Uno che sta avendo l’opportunità di lavorare in una piazza che gronda storia calcistica?

Uno che è arrivato in provincia che vanta una tifoseria generosa e passionale, disposta a sopportare tutto e tutti?

A una tifoseria del genere, ai giornalisti che hanno la pazienza di ascoltare da due mesi le sue esternazioni da “bar dello sport” ebbene, il signor Graziani Archimede da Carrara si è permesso di dire una cosa del genere?

Fosse stato un altro presidente a guidare questa neonata società, lo avrebbe immediatamente cacciato via. Come ama dire il signor Graziani Archimede da Carrara: con un calcio nel culo.

Il signor De Cesare Gianandrea è ancora in tempo per farlo.

Sia lui a togliere gli schiaffi dalla faccia dei tifosi.

Prima che qualche tifoso oppure qualche giornalista perda la pazienza, dimentichi la storia e scenda al livello di serie D, quello del signor Graziani Archimede da Carrara.

E poi…

Ultimi Articoli