Blocco operatorio al “Landolfi”, troppe carenze. La Cisl Fp pronta allo sciopero

Reparto operatorio al “Landolfi”, si intervenga o sarà mobilitazione. E’ la linea venuta fuori dall’assemblea sindacale indetta dalla Cisl Funzione pubblica Irpinia-Sannio. I problemi riguardano la carenza di personale, rinforzi che non arrivano, carichi di lavoro molto pesanti. 

“La riorganizzazione messa in campo dai responsabili del blocco operatorio, spiega il segretario generale Antonio Santacroce, va a rilento”. “Se la situazione dovesse restare questa, continua, ritorneremo dal direttore generale dell’Asl Avellino per anticipare che denunceremo tutto agli organi competenti oltre ad attivare lo stato d’agitazione del personale ed in ultimo la proclamazione dello sciopero degli operatori della sala operatoria”.

Ultimi Articoli

Attualità

Basta, Ato Rifiuti ha deciso: il biodigestore si realizzerà a Chianche

14 Luglio 2020 0

Il Consiglio d’Ambito dell’Ato rifiuti – sulla scorta della relazionepredisposta dalla Commissione tecnico scientifica appositamentenominata – individua il sito di Chianche quale soluzione migliore e piùfunzionale per l’allocazione di un impianto per il trattamento dellafrazione […]