Avellino, rifacimento di Piazza Libertà: la pietra dello scandalo e l’indagine della GdF

Richiesto direttamente dal segretario comunale Vincenzo Lissa “a norma delle vigenti disposizioni sulla comunicazione a mezzo stampa”, Irpiniaoggi ha aderito alla pubblicazione di un documento redatto dai tecnici comunali in merito al rifacimento di Piazza Libertà. (LEGGI QUI)

La questione riguarda la scelta della pietra lavica per il rifacimento di Piazza Liberta. Un materiale che – secondo una attenta ricostruzione di tempi, fatti e atti giudiziari fornita a Irpiniaoggi dall’architetto Claudio Rossano – proveniva dalla Calcem S.r.l. una azienda che era stata sottoposta a sequestro di prevenzione il 18.07.2017 dalla DIA di Messina. (LEGGI QUI)

Sulla questione è in corso una approfondita indagine da parte della Guardia di Finanza di Avellino, da cui potrebbero emergere importanti sviluppi.

Peraltro l’architetto Rossano più volte è stato ascoltato, in merito alla denuncia, dagli investigatori. Nessuno meglio di lui conosce la situazione per la quale i dubbi, gli interrogativi e i sospetti restano tanti, in attesa della definizione dell’indagine: archiviazione oppure provvedimenti giudiziari.

Ovvio che, rispetto alla precisazione dei tecnici del Comune, scrupolosamente pubblicata da Irpiniaoggi, il professionista avellinese abbia replicato e fornito ulteriori documenti per dimostrare che la… smentita non smentisce.

Anzi, fa lievitare il carteggio ora a disposizione delle Fiamme Gialle, compresi gli articoli che Irpiniaoggi si premurerà di fornire al Comando della Guardia di Finanza di Avellino, per quanto di competenza.

LA REPLICA

La RELAZIONE VARIANTE Luglio 2015 è importante reca i timbri della Soprintendenza per conformità all’originale (tra gli originali anche copia del Certificato del secolo scorso) e rafforza quanto espresso da Claudio Rossano che scrive.

Da una attenta lettura le motivazioni addotte per il cambio della pietra sono risibili:

dicono che bisogna ridurre lo spessore delle pietre a causa dei fognoli ritrovati. Avrebbero potuto ridurre lo spessore della pietra bianca che ha le stesse caratteristiche meccaniche di quella lavica  (le caratteristiche meccaniche identiche sono precisamente descritte nell’elenco prezzi).

In relazione, alla pagina 4, si legge che  in data 16/06/2015  (pochi giorni prima dell’invio della variante alla Soprintendenza )  con determinazione dirigenziale n. 1737 è stata nominata D.L. l’arch. Giuseppina Cerchia,  dipendente part-time del Comune di Avellino, in seguito alle dimissioni dell’arch. Arturo Ranucci.

Perchè si dimise Ranucci ?

E ancora:

• con nota del 29/06/2015 Prot. n° 34287, l’Ufficio Traffico, nella persona del Comandante di Polizia  Municipale, rappresentava: “la necessità che, in via programmatica, per l’asse viario ortogonale  Corso Vittorio Emanuele – Piazza Garibaldi e via De Sanctis, non sia da escludersi la possibilità di far  transitare mezzi pubblici e, comunque mezzi pesanti”;

• è volontà dell’Amministrazione, in via programmatica, non escludere la possibilità di far transitare  mezzi pubblici sull’asse viario ortogonale Corso Vittorio Emanuele – Piazza Garibaldi e via De Sanctis,  ed accogliere la richiesta dell’Ufficio Traffico;

In relazione è inoltre detto che  “si precisa che la scelta della pietra lavica” è anche tecnicamente supportata dai.seguenti criteri progettuali:
• le caratteristiche meccaniche della  pietra lavica, con valori di micro  durezza,  resistenza a compressione e a flessione maggiori di quelli della pietra calcarea bianca prevista da progetto, che  per una strada a flusso continuo, con la previsione del passaggio di mezzi pesanti, è da tenere in  considerazione.

Ciò non è affatto vero.

A margine di tutto questo due considerazioni:

1 – al momento manca il collaudo amministrativo dei lavori in Piazza Libertà;

2 -farà bene la Guardia di Finanza a proseguire nella scrupolosa indagine in atto.

 

Ultimi Articoli

Top News

Polonia, Morawiecki “Non accettiamo ricatti dall’Ue”

19 Ottobre 2021 0
STRASBURGO (FRANCIA) (ITALPRESS) – “Il diritto dell’Unione non può essere sopra le Costituzioni, non può violarle”. Lo ha detto il primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, nel suo intervento al dibattito in plenaria al Parlamento europeo, a Strasburgo, sullo Stato di diritto.“L’Unione Europea non è uno Stato, lo sono invece i 27 Paesi membri dell’Ue che […]

[…]

Top News

Polonia, Von der Leyen “Non tollereremo rischi per valori comuni Ue”

19 Ottobre 2021 0
STRASBURGO (FRANCIA) (ITALPRESS) – “Per la prima volta in assoluto un tribunale di uno Stato membro rileva l’incompatibilità dei Trattati europei con la Costituzione nazionale. E questo ha gravi conseguenze per il popolo polacco perchè la decisione ha un impatto diretto sulla protezione e l’indipendenza della magistratura”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea, […]

[…]

Top News

Orlando “Il Pd è uscito dalla Ztl, premiata la linea inclusiva”

19 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Avevamo sensazioni buone, ma sicuramente non avremmo scommesso su una vittoria così significativa. Il 60 a 40 di Roma non è isolato, c’è una tendenza di carattere generale che premia il centrosinistra da Varese a Cosenza”. Lo afferma in un’intervista al quotidiano La Repubblica il ministro del Lavoro Andrea Orlando, in merito […]

[…]

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]