Avellino, quel cavalcavia chiuso è un pericolo: ma quanto dura ‘sta verifica?

Quel cavalcavia ritenuto pericoloso per essere utilizzato, lo è ancora di più ora che è chiuso al traffico.

Perchè gli abitanti della zona oppure quanti vogliono evitare tortuosi percorsi alternativi per entrare e uscire dalla città, fanno inversione di marcia sulla Variante.

E così provocano incidenti, come quello di sabato sera che poteva costare la vita a una donna rimasta incastrata tra le lamiere della sua auto, dopo un incidente con il veicolo i cui occupanti sono scappati via.

Con l’ordinanza 83 del 12 marzo 2019 firmata dal vice comandante della Polizia Minucipale, Domenico Sullo, fu disposta la chiusura del ponte “per approfondimenti tecnici“.

(LEGGI QUI)

Approfondimenti talmente accurati da non essere stati ancora completati. Eppure sono trascorsi circa 50 giorni da quella decisione.

Gli abitanti della zona riferiscono che non s’è visto un operaio, un tecnico, un ingegnere, un esperto, insomma nessuno che sia andato a compiere gli “approfondimenti tecnici”.

Ovviamente, se qualcuno ha lavorato, svolto sopralluoghi, fatto verifiche ma nessuno se n’è accorto, siamo disponibili a ospitare chiarimenti e repliche. Ci mancherebbe…

Intanto, quel ponte resta chiuso.

C’è chi sostiene che farà la fine del tunnel della vergogna che da dieci anni è sempre oggetto di  “approfondimenti tecnici”.

3

Il Comune di Avellino ha messo le carte a posto: in caso di malaugurate sventure, nessuno avrà guai.

Oltre ai quesiti già posti da Irpiniaoggi nella giornata di chiusura del cavalcavia, ne aggiungiamo altri ancora più inquietanti.

Quelli evidenziati il 12 marzo scorso erano i seguenti:

1 – Se il cavalcavia è a rischio, perchè è stato chiuso al traffico soltanto per chi transita “sopra”?

2 – Coloro che percorrono la Variante alla Statale 7bis transitando “sotto” quel cavalcavia, devono sentirsi sicuri?

3 – Chi effettuerà i controlli? I tecnici del Comune di Avellino che ha disposto la chiusura del transito sul cavalcavia, oppure quelli dell’Anas che è “proprietaria” del manufatto?

A questa domanda la risposta è facile: nessuno, visto che è rimasto tutto come il giorno della chiusura (vedi foto).

4 – Per quanto tempo resterà chiuso il cavalcavia che collega il centro città con la Variante Est (e viceversa)?

Quello svincolo è strategico, per l’afflusso e il deflusso del traffico da e verso il capoluogo.

Alla luce dei numerosi incidenti che si stanno verificando in quella zona, ora aggiungiamo un altro paio di considerazioni.

a) – Quella zona della Variante rientra nel territorio comunale di Avellino, per cui la presenza di vigili urbani del capoluogo potrebbe rappresentare un deterrente per quanti compiono azzardate manovre, come l’inversione a U,  per accedere dal lato opposto del cavalcavia, rispetto a quello chiuso al traffico.

b) vedi domanda 4: Per quanto tempo resterà ancora chiuso il cavalcavia? E’ possibile ricevere una indicazione, una risposta?

Qualche candidato sindaco vuole sfruttare questo argomento per raccogliere simpatie e consensi fornendo parole chiare, precise, possibilmente serie?

Ultimi Articoli