Avellino, multa di 400 euro per il sindaco Festa…iolo

Tanto rumore per nulla, la tipica tempesta in un bicchiere: la serata speciale del sindaco festaiolo che ha infranto le regole e le disposizioni di legge, è stata sanzionata come per un qualsiasi cittadino.

Multa di 400 euro che potrebbero ridursi a 280 euro (il 30% in meno, come previsto dalla norma) in caso di pagamento entro cinque giorni dalla notifica.

Il signor Festa Gianluca non pagherà, per adesso, proprio niente. Perchè ha già consultato i suoi legali per verificare l’opportunità di presentare ricorso all’atto notificatogli dalla Polizia di Stato e attendere la decisione del giudice competente.

Quei video e quelle foto che avevano messo in evidenza l’atteggiamento scomposto – rispetto alle norme in vigore – del sindaco e di alcuni suoi concittadini?

Tutto normale, al massimo una sculacciata sotto forma di ammenda. Pare che una decina di multe siano state comminate pure ad altrettanti soggetti presenti alla movida speciale.

Perchè una decina soltanto? Solo quelli sono stati identificati? E gli altri: come mai nessuna forza dell’ordine è intervenuta sul posto per prevenire qualcosa che era nell’aria?

Vuoi vedere che la colpa – come attentamente hanno osservato taluni cervelloni in consiglio comunale – è degli organi di informazione?

LEGGI PURE – La sentenza: “Il sindaco di Avellino vittima di stampa e televisioni”

Il Prefetto pare si sia limitato a una tirata di orecchie per iscritto mentre alcuni parlamentari hanno perso tempo per redigere interrogazioni di vario genere che finiranno nel tritacarte della politica.

Ultimi Articoli