Avellino: dopo 27 mesi dissequestrato il Liceo Scientifico “Mancini”

Era stato posto sotto sequestro alla fine del 2017, esattamente il 3 novembre di quell’anno, quando i 1219 studenti che lo frequentavano, non avevano potuto fare rientro -dopo le festività dei defunti – nelle aule del Liceo scientifico “Paolo Stanislao Mancini” di Avellino.

La disposizione del giudice delle indagini preliminari su richiesta della Procura della Repubblica di Avellino, era stata attuata dai Carabinieri di Avellino.

Da quel giorno si sono susseguiti incontri, veriiche, perizie, polemiche, manifestazioni studentesche, ricorsi al Tribunale del Riesame, con gli studenti costretti a turni pomeridiani oppure spostati presso altre sedi per proseguire l’attività didattica, con disagio per i ragazzi e per gli insegnanti.

Ora è arrivata la decisione del dissequestrato da parte del Tribunale di Avellino, attraverso il parere espresso dal CTU nominato dal Gip, dottor Marcello Rotondi.

Il professor Nicola Augenti ha espresso il via libera all’utilizzazione della struttura costruita nel 1930 e tuttora in buone condizioni attraverso gli interventi di messa in sicurezza attuati.

Il fabbricato del Liceo “Mancini”, dunque, è sicuro.

Ultimi Articoli

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]