Avellino come Verona: non bastava copiare il programma, ora anche l’orso natalizio

Le foto cominciano a essere diffuse attraverso i social.

L’orso luminoso sistemato in Piazza Libertà ad Avellino è lo stesso che lo scorso anno era stato posizionato a Malcesine, un comune in provincia di Verona.

A fine agosto venne alla luce la storia del programma del sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, copiato integralmente da quello del primo cittadino di Verona, proponendo al Comune capoluogo irpino le stesse linee programmatiche presentate l’anno precedente dal veronese Federico Sboarina.

Ora viene fuori questo orso che viene dal Veronese.

Certo, nessun comune ha l’esclusiva e chissà quanti altri orsi luminosi come questi esistono in tutto il mondo.

Però, come si dice? Due indizi si avvicinano a una prova: quella di copiare sempre dagli altri.

Ma con tutte le luminarie di questo mondo, proprio quelle di Malcesine in provincia di Verona dovevano andare a reperire?

Ultimi Articoli

Top News

“Ri-Pescato”, ai bisognosi il pesce confiscato dalle Capitanerie

25 Settembre 2020 0
CATANIA (ITALPRESS) – Alle persone bisognose il pesce confiscato dalle Capitanerie. E’ l’obiettivo di “Ri-Pescato: dal mercato illegale al mercato solidale”, progetto di legalità di respiro nazionale, unico in Europa, promosso e sostenuto da Intesa Sanpaolo in collaborazione con il Banco Alimentare, finalizzato al recupero e alla lavorazione del pesce sequestrato e alla sua distribuzione […]

[…]

Top News

Agguato vicino ex sede Charlie Hebdo a Parigi, 4 feriti

25 Settembre 2020 0
PARIGI (ITALPRESS) – Quattro persone sono rimaste ferite in un agguato avvenuto nei pressi dell’ex sede di Charlie Hebdo a Parigi. Due sospetti sono stati fermati. Un tweet della polizia ha invitato gli abitanti a tenersi lontani dalla zona di boulevard Richard Lenoir.(ITALPRESS).

[…]

TG News

Tg News – 25/9/2020

25 Settembre 2020 0
Top News

Sciopero scongiurato, Serie C in campo nel weekend

25 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Il campionato di serie C 2020-21 partirà come da programma nel weekend. Scongiurato in extremis lo sciopero proclamato nei giorni scorsi dall’Assocalciatori che, “in considerazione dell’evoluzione delle trattative con la Lega Pro relativamente al noto problema delle liste dei calciatori professionisti utilizzabili”, fa un passo indietro “pur mantenendo lo stato di agitazione […]

[…]