Avellino, chiuso campo Coni: troppe richieste, il Comune non riesce a gestirle

Migliaia di euro spesi per il restyling di una struttura per troppo tempo negata agli appassionati di atletica leggera e alle famiglie.

I soldi delle Universiadi utilizzati per il rifacimento della pista di atletica e la sistemazione degli attrezzi, un gioiello in pieno centro che non può essere utilizzato per motivi burocratici.

Il Comune di Avellino non è in grado di gestire le tantissime richieste di persone che vorrebbero utilizzare la struttura che è diventata a pagamento.

Il comunicato diramato dagli uffici comunali è un segnale di resa sconcertante rispetto a una organizzazione che doveva essere semplice, specialmente se si fosse trattato di una struttura di privati.

Invece il “pubblico” se ne frega se non incassa soldi e se tanta gente non può utilizzare un impianto sportivo, peraltro a pagamento.

“Tenuto conto delle numerose richieste pervenute, anche da fuori Comune e Provincia, relativamente l’utilizzo della Pista di Atletica leggera del Campo CONI si comunica che l’apertura della pista di atletica leggera è posticipataa data da destinarsi. L’Ufficio stilerà un elenco di Atleti in possesso dei requisiti necessari comunicando i giorni e gli orari in cui saranno consentiti gli accessi”.

Il Campo Coni di Avellino di Via Tagliamento resta comunque aperto: chi vuole potrà andare a passeggiare, ovviamente gratis, senza utilizzare le strutture sportive. Una specie di parco senza troppo verde.

Campo Coni, slitta la riapertura della pista: ecco il motivo
„n una nota, il Comune di Avellino ha spiegato la causa del rinvio:

Ultimi Articoli

TG News

Tg News – 20/10/2021

20 Ottobre 2021 0

In questa edizione: – Covid-19, è record di tamponi in 24 ore – Consiglio dei Ministri approva documento programmatico manovra 2022 – Target riciclo carta: Italia precede obiettivo europeo di 15 anni – Mercato immobiliare: […]

Top News

Aziende sanitarie e Ordini insieme per chiedere 53 mila stabilizzazioni

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Assumere i precari della sanità reclutati durante l’emergenza Covid. E’ la proposta avanzata dalla Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere alle istituzioni l’8 ottobre scorso per chiedere la stabilizzazione dei professionisti impegnati in prima linea durante la pandemia, e che ha ottenuto piena condivisione e sostegno da parte della Federazione Nazionale degli […]

[…]

Top News

Credito, ancora attive moratorie su prestiti per circa 64 miliardi

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora attive moratorie per un valore complessivo di circa 64 miliardi, a fronte di poco più di 570 mila sospensioni accordate. Sono i principali risultati della rilevazione effettuata dalla task force costituita per promuovere l’attuazione delle misure a sostegno della liquidità adottate dal Governo per far fronte all’emergenza Covid-19, di cui fanno […]

[…]

Top News

Attacco hacker alla Siae, rubati 60 gigabyte di dati sugli artisti

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Attacco hacker alla Siae, la Società Italiana degli Autori ed Editori. Secondo quanto si apprende, sono stati rubati 60 gigabyte di dati sensibili degli artisti iscritti. E’ anche stato chiesto un riscatto in bitcoin, che la Siae però non intende pagare, perchè mancano garanzie concrete che la diffusione dei dati venga bloccata.La […]

[…]

Top News

Dopo dieci anni Weidmann lascia la guida della Bundesbank

20 Ottobre 2021 0
FRANCOFORTE (GERMANIA) (ITALPRESS) – Il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, ha chiesto al presidente federale Frank-Walter Steinmeier di dimetterlo dall’incarico il 31 dicembre. Lascerà la Banca Centrale Tedesca, che dirige dal maggio 2011, per motivi personali. “Sono giunto alla conclusione che più di 10 anni sono una buona misura di tempo per voltare pagina – […]

[…]

Top News

Draghi “Si sta in Europa non per bisogno ma per realismo e idealismo”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Più si va avanti e più si scopre che non riusciamo a vincere queste sfide globali che superano i confini nazionali. Non saremo riusciti a vincere le sfide della pandemia, certamente non saremo riusciti a vincere la sfida di costruire una ripresa dopo il disastro provocato dalla pandemia. E’ impossibile vincere la […]

[…]