Via due Principati: non ci resta che chiudere

Via due Principati: non ci resta che chiudere

Stretti tra il cantiere del tunnel e l’aumento della Tarsu i commercianti di via Due Principati sono oramai al collasso. Qualcuno ha già chiuso, altri stanno decidendo se tirare i remi barca e rassegnarsi a spostare la propria attività altrove oppure continuare a restare lì in attesa di tempi migliori. Nel frattempo in tutta l’area a farla da padrone è un senso di abbandono. C’è qualcuno che segnala come da tre mesi si sia aperto un buco nella pavimentazione del marciapiede e dal comune non si siano ancora decisi ad intervenire. Un po’ più il sotto la veranda di un bar, chiuso, arde una fiamma viva residuo dell’incendio di alcuni rifiuti. Su tutto domina il Mercatone divenuto simbolo ormai dello sperpero del denaro pubblico.
A seguire le interviste con il presidente della Confcommercio Avellino, Oreste la Stella, Antonio De Lieto del partito Pensionati per l’Italia Avellino ed alcuni commercianti di via Due Principati.
 


 

Ultimi Articoli

Top News

Roma con il cuore e solita Inter, all’Olimpico finisce 2-2

10 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – I soliti blackout ma anche il cuore della Roma. E la solita Inter arrembante nei secondi tempi. All’Olimpico termina 2-2 tra le squadre di Fonseca e Conte che si spartiscono un punto prima degli incroci con Juventus e Lazio. Le prime chance da gol sono dei nerazzurri: al 13′ Lukaku svetta in […]

[…]

Top News

Covid, da domani l’Italia torna “a colori”

10 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Cinque regioni in zona arancione, le altre in area gialla. Dopo le festività natalizie, da domani torna la divisione delle regioni in fasce. Secondo la nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, cinque regioni saranno in zona arancione. Si tratta di Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. Vanno in […]

[…]