Valle del Sabato, scatta la mobilitazione: il 29 torpedone umano

“Altre 100 tonnellate di rifiuti provenienti dalla Calabria: difendiamo la terra in cui viviamo!”. E’ questo lo slogan scelto dalle Associazioni operanti sul territorio per annunciare una manifestazione “Pro Ambiente” a difesa della Valle del Sabato. In sostanza, la questione ambientale della Valle del Sabato si trasforma in una battaglia per la vita. Comitati, associazioni e cittadini scenderanno in piazza il prossimo 29 agosto per chiedere, senza se e senza ma, l’impegno delle istituzioni, aff…

“Altre 100 tonnellate di rifiuti provenienti dalla Calabria: difendiamo la terra in cui viviamo!”. E’ questo lo slogan scelto dalle Associazioni operanti sul territorio per annunciare una manifestazione “Pro Ambiente” a difesa della Valle del Sabato. In sostanza, la questione ambientale della Valle del Sabato si trasforma in una battaglia per la vita. Comitati, associazioni e cittadini scenderanno in piazza il prossimo 29 agosto per chiedere, senza se e senza ma, l’impegno delle istituzioni, affinchè si attivino serrati controlli sui terreni e sull’aria. Una iniziativa che punta alla massima mobilitazione dei residenti dei comuni di Montefredane, Avellino, Atripalda, Prata P.U, Pratola Serra. Il programma prevede il raduno dei manifestanti presso la chiesa di San Gerardo a Pianodardine, dove partirà il corteo, che convoglierà presso il parco pubblico di Arcella. Ad Arcella è prevista un’assemblea pubblica nella quale si dibatterà sulle iniziative più idonee da intraprendere. Al termine dell’Assemblea la serata proseguirà con l’esibizione di band locali e degustazioni di prodotti tipici irpini. Le offerte raccolte saranno destinate per sostenere nuove attività di ricerca ambientale. L’invito alla partecipazione è rivolto a quanti hanno coscienza civica e amore per la vita. Stanno lavorando all’organizzazione il dottor, Franco Mazza, dell’Associazione “Ambiente e Salute” e il geom. Antonio D’Ambrosio, presidente dell’Associazione “Briganti d’Irpinia”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]