Trivellazioni, Rapporto Ichese: “Rischiano di innescare bombe”

“Trivellazioni petrolifere come inneschi per bombe pronte ad esplodere?”. E’ l’allarme lanciato dal comitato No Triv in seguito a quanto è emerso dal rapporto Ichese, commissionato dalla Regione Emilia-Romagna all’indomani del sisma del maggio-giugno del 2012. “La necessità di un approfondimento di merito sulla possibile autorizzazione all’avvio di ricerche petrolifere in Irpinia – afferma il comitato – adesso più che prima diventa fondamentale, non solo per le ragioni, più volte esplicitate, r…

“Trivellazioni petrolifere come inneschi per bombe pronte ad esplodere?”. E’ l’allarme lanciato dal comitato No Triv in seguito a quanto è emerso dal rapporto Ichese, commissionato dalla Regione Emilia-Romagna all’indomani del sisma del maggio-giugno del 2012. “La necessità di un approfondimento di merito sulla possibile autorizzazione all’avvio di ricerche petrolifere in Irpinia – afferma il comitato – adesso più che prima diventa fondamentale, non solo per le ragioni, più volte esplicitate, relative ai possibili rischi d’inquinamento delle falde acquifere ma anche sui possibili pericoli legati alla natura tragicamente sismica dell’Irpinia.
Dallo studio si evince che le trivellazioni sarebbero tra le cause che hanno generato le fratture nella faglie sismogenetiche emiliane poi causa del terremoto. Le anticipazioni di questo rapporto, che si legge, saranno a breve rese pubblico nella sua interezza, rappresentano un campanello d’allarme da non sottovalutare assolutamente. Nel sottosuolo di Gesualdo (primo sito di esplorazione) si sviluppano due fratture sismogenetiche che provocarono due rovinosi terremoti nel 700. Nelle osservazioni del Prof Franco Ortolani se ne fa accurata menzione con approfondimenti di natura scientifica. Questi studi sul rischio sismico e i paventati pericoli di possibili emissioni di gas incontrollate dal sottosuolo, per la vicinanza all’area delle mefiti della Valle d’Ansaldo, peraltro segnalate dalla stessa commissione tecnica regionale, alimentano non poche preoccupazioni ed allarmismo.
Chi avrà il coraggio di assumersi la responsabilità di autorizzare le ricerche petrolifere dopo la piena divulgazione del rapporto Ichese? “Giriamo questa domanda all’Assessore all’Ambiente della Regione Campania ed alla commissione regionale che sta valutando il progetto Gesualdo-1 – conclude la nota del comitato No Triv”.

Ultimi Articoli

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]

Attualità

Covid in Irpinia: 38 casi. 7 a Cervinara

29 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 797 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 38 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 3, residenti nel […]