Trivellazioni petrolifere in Irpinia, Sibilia interroga il Governo

“Come mai sul pozzo Gesualdo UNO è calato un silenzio assordante?”. E’ la domanda che si pone il portavoce del Movimento 5 Stelle Carlo Sibilia, il quale ha interrogato sulla questione i Ministeri dello Sviluppo economico e dell’Ambiente. “Nello scorso ottobre – afferma Sibilia – ho presentato un’interrogazione in cui sottolineavo l’imminente scadenza del termine di sospensione del permesso di ricerca Nusco stabilito il 4 aprile 2015, per un massimo di 18 mesi, al fine di consentire al Ministero…

“Come mai sul pozzo Gesualdo UNO è calato un silenzio assordante?”. E’ la domanda che si pone il portavoce del Movimento 5 Stelle Carlo Sibilia, il quale ha interrogato sulla questione i Ministeri dello Sviluppo economico e dell’Ambiente. “Nello scorso ottobre – afferma Sibilia – ho presentato un’interrogazione in cui sottolineavo l’imminente scadenza del termine di sospensione del permesso di ricerca Nusco stabilito il 4 aprile 2015, per un massimo di 18 mesi, al fine di consentire al Ministero dell’Ambiente di pronunciarsi sulla valutazione di compatibilità ambientale relativa alla perforazione del pozzo Gesualdo UNO previsto a ridosso del centro abitato di Gesualdo. Nello stesso atto evidenziavo l’esistenza di un altro fattore di rischio, oltre a quello ambientale, di questa ricerca petrolifera e cioè la realizzazione, nella stessa area, di un tunnel di collegamento relativo al progetto di costruzione della superstrada Lioni-Grottaminarda, per il quale l’ultimo decreto Mille proroghe ha prolungato la gestione commissariale”. “Ebbene, sono passati quasi tre mesi dalla scadenza del termine di sospensione e ad oggi non risulta alcuna notizia ufficiale contenente un aggiornamento sul permesso di ricerca Nusco. Logica vuole che, non essendosi il Ministero dell’Ambiente pronunciato sulla valutazione di compatibilità ambientale relativa al pozzo Gesualdo UNO, se ne possa dedurre la decadenza del progetto di ricerca. Per questo ho ritenuto di interrogare i Ministri, chiedendo loro quale siano da ora in poi le priorità energetiche da fonti rinnovabili, che sostituiscono quelle relative al permesso di ricerca Nusco da fonte fossile, di fatto ormai non più operativo. Il Movimento 5 Stelle è da sempre contrario ad una politica energetica incentrata sulla risorsa petrolio con le conseguenti attività di estrazione che comportano problematiche fortemente impattanti per l’ambiente. Infatti, uno dei nostri punti programmatici nazionali è puntare sulle forme alternative, pulite ed ecocompatibili, di energia. Il nostro auspicio è che I’Irpinia esca definitivamente dall’agenda delle trivellazioni”, conclude Sibilia.

Ultimi Articoli

Top News

Turismo, in Sardegna 10 milioni di presenze, Solinas “Sistema ha tenuto”

9 Settembre 2020 0
CAGLIARI (ITALPRESS) – Un sensibile calo, ma non un crollo. Il turismo sardo ha retto il devastante impatto della pandemia, attestandosi su numeri che risentono della diminuzione degli arrivi e delle presenze, ma in modo meno drammatico rispetto alle previsioni. E’ il quadro che emerge dai dati sulle presenze turistiche aggiornati ad agosto, e suscettibili […]

[…]

Top News

Al Mugello il 1000° GP della Ferrari, Acqua Lete event partner

9 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Acqua Lete, da oltre 25 anni a fianco dello sport, corre per la prima volta nel mondo dei motori grazie a una partnership con un brand iconico e riconosciuto a livello globale: la Scuderia Ferrari. Acqua Lete diventa infatti event partner del 1000° Gran Premio disputato dal team di Maranello, un evento […]

[…]

Top News

Tour2020, Ewan concede il bis e vince in volata l’11^ tappa

9 Settembre 2020 0
POITIERS (FRANCIA) (ITALPRESS) – Caleb Ewan ha vinto in volata l’undicesima tappa del Tour de France 2020. Una frazione, quella da Chatelaillon-Plage a Poitiers, estremamente pianeggiante per gran parte dei 167.5 chilometri previsti, con la fuga impossibile del francese Ladagnous (FdJ-Groupama) che non ha avuto scampo ed è stato riassorbito dal plotone tirato dalle squadre […]

[…]

Top News

Per Ookla rete mobile di Windtre è la più veloce d’Italia

9 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ Windtre l’operatore mobile più veloce d’Italia secondo Ookla, la società leader globale nelle applicazioni di testing e nella data analysis per le reti fisse e mobili, che ha sviluppato Speedtest. Ookla ha conferito all’azienda guidata da Jeffrey Hedberg il prestigioso ‘Speedtest Award’, per aver fornito la più elevata velocità di rete […]

[…]

Top News

Scuola, Conte conferma il 14 settembre “Ripartenza in sicurezza”

9 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – L’anno scolastico ripartirà il 14 settembre, in sicurezza. Lo ha assicurato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso della conferenza stampa a palazzo Chigi, con i ministri dell’Istruzione, Lucia Azzolina, della Salute, Roberto Speranza, e dei Trasporti, Paola De Micheli.“Il rientro a scuola avverrà in un contesto nuovo e non facile, […]

[…]