Trasporti, Mitrione su soppressione servizi e aumento biglietti

“Le riflessioni che si stanno consumando in questi giorni sul problema della mobilità cittadina e provinciale consegnano una situazione che sta degradando giorno dopo giorno. Quando fu chiusa, anzi sospesa, la ferrovia Avellino-Rocchetta nessuno capì o volle capire che quello sarebbe stato l’inizio di una serie di iniziative che avrebbero privato, un po’ alla volta, il nostro territorio del TPL”. E’ quanto afferma Pietro Mitrione dell’associazione InLocoMotivi. …

“Le riflessioni che si stanno consumando in questi giorni sul problema della mobilità cittadina e provinciale consegnano una situazione che sta degradando giorno dopo giorno. Quando fu chiusa, anzi sospesa, la ferrovia Avellino-Rocchetta nessuno capì o volle capire che quello sarebbe stato l’inizio di una serie di iniziative che avrebbero privato, un po’ alla volta, il nostro territorio del TPL”. E’ quanto afferma Pietro Mitrione dell’associazione InLocoMotivi.
“La mancanza di ferrovie non è di un paese civile. Oggi si pone, addirittura, la sopravvivenza anche per un adeguato servizio pubblico su gomma. Di qui la necessità di adeguare l’intero sistema trasportistico irpino ad un nuovo e moderno sistema intermodale che veda la gomma adduttrice al ferro laddove è possibile.
Avellino è l’unica città della Campania a non avere più collegamenti con Napoli, i collegamenti fra Avellino e Salerno/Benevento son ridotti al lumicino, la stazione di Avellino, prima chiusa, funziona a mezzadria. Sull’intera tratta ferroviaria dell’arianese è stato cancellato il traffico locale. L’Irpinia è di fatto cancellata dalla geografia ferroviaria italiana. Una necessaria sinergia fra i vettori che operano nel settore della mobilità non è più rinviabile. Non può il direttore dell’A.ir. far leva sulla mancanza di ferrovie per chieder aumenti di servizio. Occorre invertire la rotta per recuperare i ritardi vergognosi accumulati in questi anni per il trasporto su ferro irpino.
Ancora una volta la politica, quella con la P maiuscola, deve farsi carico per la risoluzione di questa situazione. Soppressione di servizi ed aumento della bigliettazione sono una offesa ai cittadini ed una vergogna per chi adotta questi provvedimenti”, conclude Mitrione.

Ultimi Articoli

Top News

Covid, Speranza “Numeri migliorano ma tenere alta l’attenzione”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I numeri in questi giorni sono molto migliori rispetto alle passate settimane, questo è il frutto di una campagna della vaccinazione che sta andando bene e delle misure che hanno funzionato. Ma noi dobbiamo tenere alta l’attenzione, siamo fiduciosi. Oggi Mattarella l’ha detto: non siamo al traguardo, ma stiamo facendo passi in […]

[…]

Top News

Giustizia, Letta “Fare le riforme ora, noi ci siamo”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ho incontrato la ministra Marta Cartabia per confermarle la nostra volontà di fare ora, in Parlamento, le riforme del processo civile, di quello penale e del Csm. Noi ci siamo. Aspettare e rinviare non è quello che ci vuole per una giustizia più efficiente, rapida e giusta”. Così, su Twitter, il segretyario […]

[…]

Top News

Comunali, Meloni “Non capisco i rinvii sulle candidature”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Io sui sindaci chiedo solo di decidere, penso che ci siano le condizioni per fare bene e questo continuo rimandare comincio a non comprenderlo più. Credo che scegliere dei candidati sindaci e partire con la campagna elettorale sia una priorità. E’ il rinvio sine die che comincio a non capire più e […]

[…]

Top News

Covid, 1.896 nuovi casi e 102 decessi in 24 ore

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Risalita dei casi di coronavirus in Italia. Dai 1.273 registrati nelle 24 ore precedenti ai 1.896 segnati oggi dal consueto bollettino del Ministero della Salute. Questo però a fronte di un numero più elevato di tamponi processati, 220.017 e che fa scendere il tasso di positività sotto l’1%, esattamente allo 0,86%. Il […]

[…]