Terremoto, la solidarietà di Cgil irpina ed artisti

AVELLINO – La solidarietà della Cgil e degli artisti in favore delle popolazioni terremotate del Lazio e dell’Appennino centrale si concretizzerà in una serie di iniziative in provincia di Avellino, da settembre fino al prossimo dicembre. Tutti i partecipanti (musicisti, cantanti, pittori, scrittori, filmaker, ecc.) interverranno a titolo gratuito e di volontariato per dar vita a questo ciclo di eventi musicali e culturali, finalizzato alla raccolta di fondi in favore delle comunità colpite dal …

AVELLINO – La solidarietà della Cgil e degli artisti in favore delle popolazioni terremotate del Lazio e dell’Appennino centrale si concretizzerà in una serie di iniziative in provincia di Avellino, da settembre fino al prossimo dicembre. Tutti i partecipanti (musicisti, cantanti, pittori, scrittori, filmaker, ecc.) interverranno a titolo gratuito e di volontariato per dar vita a questo ciclo di eventi musicali e culturali, finalizzato alla raccolta di fondi in favore delle comunità colpite dal sisma. “Ci siamo attivati all’indomani del terremoto – dichiara il segretario provinciale della Cgil Franco Fiordellisi – ma abbiamo scelto di comunicare l’iniziativa solo dopo aver acquisito ufficialmente non solo l’adesione (immediata e convinta) della Cgil Campania ma anche di un congruo numero di artisti irpini e di alcuni Comuni. Di tali adesioni forniremo a breve un elenco dettagliato, dal momento che la nostra è un’iniziativa aperta e “in progress”, per la quale intendiamo collaborare col maggior numero di realtà sociali e culturali, unitamente ai comuni dell’area del cratere, la più segnata dal sisma del 23 novembre ‘80”. Fra le prime adesioni si segnalano quelle dei Comuni di Calitri, Sant’Angelo dei Lombardi, della Pro Loco Banzano di Montoro, di Lacedonia, Bisaccia, Lioni, Teora e di alcuni artisti come il musicista Pasquale Innarella, Makardia, CantaSocial, Vat Vat Vat, Aralim, Luigi Bellino, Alfonso Nannariello, Davide Tosches, Laura Bertolini etc…e lo stesso Antonio Pignatiello, cantautore irpino e direttore artistico dell’iniziativa. “Il nostro invito – spiega il direttore artistico Antonio Pignatiello – è rivolto a tutti, e siamo certi – dai contatti fin qui avuti – che saremo in tanti a dare concretezza a questa iniziativa di solidarietà. L’obiettivo è di raccogliere i fondi per attività culturali e sociali: scuole, teatri, biblioteche, cinema, ecc…”. Gli artisti parteciperanno, come detto, a titolo gratuito: al posto del biglietto ci sarà un’offerta libera da parte degli spettatori. Ai comuni ospitanti si chiede un contributo di natura tecnica: la disponibilità di un teatro, polifunzionale o “luogo al coperto”, in modo da garantire lo svolgimento della serata anche in caso di maltempo; un service dotazione standard. Inoltre la sinergia con associazioni ed operatori economici e del turismo per l’ospitalità agli artisti provenienti da fuori provincia.“In tempi brevi – annuncia il Segretario della Cgil irpina – contiamo di definire il programma completo, con date, luoghi e interventi artistici. Intanto la solidarietà nei luoghi di lavoro è già in corso, mentre l’iniziativa completa sarà presentata in apposita conferenza stampa entro la metà di settembre”.

Ultimi Articoli

Top News

Carelli “Il centro è un arcipelago, va aggregato e federato”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono uscito da un movimento che secondo me aveva perso un pò la sua anima. Tre anni fa siamo partiti da un bellissimo programma elettorale che si basava su dei valori molto belli, ma l’attuazione di tutto questo programma nel corso di questi tre anni non è avvenuta come si pensava”. Lo […]

[…]

Top News

Zona arancione rafforzata nel Bresciano, Bertolaso “E’ la terza ondata”

23 Febbraio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Chiusura delle scuole elementari, dell’infanzia e dei nidi. Divieto di recarsi presso le seconde case, utilizzo dello smart working obbligatorio nei casi in cui è possibile. Oltre a obbligo a indossare mascherine chirurgiche sui mezzi pubblici e chiusura delle attività universitarie in presenza. E una nuova rimodulazione del programma di vaccinazioni mantenendo […]

[…]

Top News

Vaccino, possibile usare Astrazeneca fino a 65 anni

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A seguito del parere del CTS dell’Aifa e alle successive precisazioni del Consiglio Superiore di Sanità, in una circolare il ministero della Salute sottolinea la la possibilità di utilizzo del vaccino Covid-19 di Astrazeneca nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni, a eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili. […]

[…]