Teatro Gesualdo: stop anche alla biglietteria, aumentano le incertezze

Al teatro Carlo Gesualdo di Avellino da ieri sono cessati ufficialmente anche i servizi di biglietteria.

I dipendenti sono stati messi alla porta: il loro contratto è scaduto a fine agosto, sono anche senza stipendio da 22mesi.

E intanto all’orizzonte nessun segnale sul fronte della programmazione. Oggi più che mai la nuova stagione teatrale è a rischio.

Il comitato di gestione appare chiaramente messo all’angolo in attesa che il commissario liquidatore stili il rendiconto economico-finanziario del Massimo cittadino e il segretario comunale riceva un parere dell’avvocatura sulle modalità con cui individuare il partner per mettere allestire il cartellone.

Ultimi Articoli

Top News

Scuola, Bianchi “Pronti al rientro, norma sul green pass è chiara”

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sì, siamo pronti per il rientro a scuola. Stiamo lavorando in decine di migliaia di persone per questo”. Così il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, a Morning News su Canale 5.Il green pass “lo controlleranno i presidi, stiamo facendo questo grande lavoro con loro e con l’Autorità della privacy per avere uno strumento […]

[…]

Top News

Lavoro, assunzioni in crescita nei primi 5 mesi del 2021

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nei primi cinque mesi del 2021 sono state 2.412.000, in netto aumento rispetto allo stesso periodo del 2020 (+17%). Lo rende noto l’Inps.Questo risultato è dovuto alla combinazione tra la flessione registrata per i mesi di gennaio e febbraio 2021 (nel 2020 nei mesi […]

[…]

Top News

A giugno in aumento il fatturato dell’industria

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A giugno l’Istat stima che il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, registri un aumento su base mensile del 3,1%, che deriva da una crescita su entrambi i mercati (+4,7% quello estero e +2,1% quello interno). Nel secondo trimestre l’indice complessivo evidenzia un incremento del 5,2% rispetto ai tre mesi precedenti […]

[…]