Teatro Gesualdo, Sibilia: scaricabarile tra Foti e Cipriano

“Lo spettacolo che sta andando in scena in questi giorni e che vede come attori protagonisti il sindaco di Avellino e il presidente del teatro Gesualdo non sarebbe mai stato inserito nella programmazione degli eventi” – così il deputato del Movimento 5 Stelle, Carlo Sibilia, a proposito del botta e risposta tra Foti e Cipriano sui mancati fondi e sulla gestione del Massimo di Piazza Castello.
“Quello a cui gli avellinesi stanno, loro malgrado, assistendo è una tragicommedia di scadente …

“Lo spettacolo che sta andando in scena in questi giorni e che vede come attori protagonisti il sindaco di Avellino e il presidente del teatro Gesualdo non sarebbe mai stato inserito nella programmazione degli eventi” – così il deputato del Movimento 5 Stelle, Carlo Sibilia, a proposito del botta e risposta tra Foti e Cipriano sui mancati fondi e sulla gestione del Massimo di Piazza Castello.
“Quello a cui gli avellinesi stanno, loro malgrado, assistendo è una tragicommedia di scadente qualità che mortifica la storia e l’importanza di una struttura, il teatro Gesualdo appunto, che è il fiore all’occhiello di una città capoluogo in cui, da troppi anni ormai, non si riesce più ad avere una seria politica culturale. Le attività del Massimo, nonostante lo scempio di piazza Castello, sono un vanto per la comunità avellinese, irpina e campana e vederle piegate ai capricci, alle incomprensioni, alle rese dei conti di una classe amministrativa egoista e arrogante è davvero intollerabile” – incalza il parlamentare 5 Stelle.
“E’ uno scaricabarile tra Foti e Cipriano, che invece dovrebbero essere inchiodati alle rispettive responsabilità: da un lato, un primo cittadino che si accorge soltanto adesso di come è amministrato il teatro e, dall’altro, un presidente che, secondo il dossier firmato dai dirigenti comunali, forse è caduto in qualche errore gestionale. Ma Foti non aveva il diritto/dovere di controllare cosa accade al Gesualdo? Se sì, dove è stato finora? E Cipriano… non deve svolgere il suo ruolo nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia?” – domanda Sibilia, che aggiunge: “Non vorrei – prosegue Sibilia – che piazza Castello fosse solo l’ennesimo campo di battaglia per la resa dei conti all’interno del Pd che, a questo punto, non avrebbe la decenza nemmeno di tener fuori e salvare un’istituzione che è un vanto per la città anche al di fuori dei confini regionali”.
“Tutto questo – conclude il deputato del M5S – non fa altro che rendere più evidenti, laddove ve ne fosse ancora bisogno, le incongruenze e l’incapacità di una classe politica che fa dei beni comuni un teatro di scontri personali. Mi auguro che la vicenda venga risolta e archiviata quanto prima a garanzia della continuazione delle attività culturali del Gesualdo”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino-Bari: sale la febbre, si va verso il sold-out

1 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Nelle prime 36 ore di prevendita quasi mille biglietti staccati: più di 600 sponda biancoverde, 350 (ovvero tutti quelli disponibili) per il settore ospiti. E’ la prova inconfutabile di quanto si stia […]

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]